fbpx

Coronavirus: online il modulo per chiedere la sospensione dei mutui

Partite iva, il bonus passa da 600 a 800 euro

Incassavano titoli di credito con documenti falsi: arresti anche a Siracusa

Sarebbero responsabili a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alla truffa ai danni dello Stato, ricettazione, possesso e fabbricazione di documenti falsi e sostituzione di persona

I carabinieri della compagnia Roma Casilina stanno eseguendo nelle province di Roma, Napoli, Siracusa e Cagliari un’ordinanza, emessa dal gip di Roma su richiesta della Procura, che dispone misure cautelari a carico di 14 indagati (11 arrestati e 3 sottoposti all’obbligo di presentazione in caserma), ritenuti responsabili a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alla truffa ai danni dello Stato, ricettazione, possesso e fabbricazione di documenti falsi e sostituzione di persona.

In diversi casi, sarebbero stati accertati incassi di titoli di credito, che gli appartenenti al sodalizio avevano ottenuto presentandosi in prima persona, sostituendosi di fatto ai beneficiari, grazie all’utilizzo di falsi documenti.

I movimenti di denaro più consistenti, venivano indirizzati in più tranche a diversi conti correnti e carte ricaricabili intestati a persone compiacenti o inesistenti e creati con falsi documenti.

Si ipotizza la capacità del gruppo di movimentare somme ammontanti a diversi milioni di euro.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo