In tendenza

“Io alle Europee? Ne stiamo parlando con il partito”, il sindaco di Avola Rossana Cannata si sbilancia

Intanto c'è da portare avanti i progetti per la messa in sicurezza del litorale avolese, un'estate da organizzare e i fondi del Pnrr da trasformare in obiettivi raggiunti e nuovi servizi per i cittadini

Porte aperte – o comunque non chiuse – alla candidatura alle Europee, ma intanto c’è da portare avanti i progetti per la messa in sicurezza del litorale avolese, un’estate da organizzare e i fondi del Pnrr da trasformare in obiettivi raggiunti e nuovi servizi per i cittadini.

Intervista a 360 gradi stamattina del sindaco di Avola Rossana Cannata ai microfoni di Siracusa News.

Ad accoglierla, la domanda del momento sulla sua possibile candidatura alle Europee di giugno. Stavolta la risposta è stata meno abbottonata. “Io sono sempre a disposizione di Fratelli d’Italia – ha detto – e stiamo valutando una eventuale mia candidatura. Ci sono degli incontri, dei ragionamento, ma è ancora presto”.

Poi focus su quello che succede in città. “Stiamo portando avanti – ha detto – i progetti per la messa in sicurezza e la difesa della nostra costa, per favorire poi il ripascimento delle nostre spiagge. Ed anche su Cavagrande ci sono novità importanti per il recupero del sentiero devastato un decennio fa dalle fiamme”.

Confermati i buoni numeri che arrivano dal turismo, il sindaco Cannata sorride per il premio di unico comune della provincia di Siracusa Plastic Free, un po’ meno quando si affronta il problema legato ai costi di conferimento. “Come Anci – ha aggiunto – abbiamo chiesto rassicurazioni sul collegato al bilancio della Regione che ci permetterà di ricevere fondi aggiuntivi. I costi aumentano e c’è il rischio che le buone pratiche e l’impegno dei cittadini vengano annullati da fattori esterni”.

Alcune battute anche su Pnrr e sociale. “Tanti cantieri attivi – ha concluso – come quello per il rifacimento dell’asilo nido Baden Powell e per una nuova pista ciclabile. Cultura e sociale, è importante lavorare per abbattere le barriere, mentali e architettoniche”.

E infine la situazione Pachino. Stamattina il giornalista Sergio Taccone ha lanciato l’indiscrezione di una possibile candidatura di Sebastiano Fortunato, presidente del Consorzio Igp. “A Pachino serve una buona guida – si è lasciata scappare – Fortunato? Un nome che gode di stima sul territorio”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni