In tendenza

Istigazione al suicidio, la Procura apre un’inchiesta sul siracusano morto nel Padovano

Chiesta l'autopsia sul corpo dell'uomo

Istigazione al suicidio. Si ipotizza che ci sia questo dietro il gesto estremo commesso, lo scorso 30 giugno, da Gaetano Marino, il 47enne siracusano ma residente nel Padovano che si sarebbe tolto la vita con un colpo di pistola, partito da una Beretta cal. 7,65, al culmine di una lite con la convivente e un amico. Ed è per tale motivo, secondo quanto riporta Il Mattino, che al momento la Procura ha aperto un fascicolo di inchiesta.

Il pm padovano, Marco Brusegan, ha sottoposto a sequestro l’arma che Marino aveva ereditato dal padre, l’appartamento in cui l’uomo abitava e chiesto l’autopsia sul cadavere.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo