Istigò Sua Dipendente a Prostituirsi, Ora La Minaccia Di Morte: Procura Siracusa Interviene

Nella giornata di ieri, l’aliquota della Polizia di Stato in servizio presso la Procura della Repubblica di Siracusa ha eseguito un ordine di custodia cautelare, aggravato dalla misura già in atto, nei confronti di Ierna Erminio, che si trovava sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso la propria abitazione di Floridia per il reato di istigazione alla prostituzione, reato pepetrato nei confronti di una sua dipendente, per il quale l’uomo era stato arrestato in flagranza lo scorso 22 agosto.

L’attività di indagine svolta aveva portato alla luce – anche mediante intercettazioni telefoniche e ambientali – il reiterato tentativo dello Ierna di avviare alla prostituzione una sua lavoratrice, sfruttandone le condizioni di bisogno economico.

In data 14.11.2009, la Tenenza dei Carabinieri di Floridia ha denunciato che, nel corso della detenzione domiciliare, in tre occasioni, l’imputato ha minacciato di morte e insultato la vittima e il suo fidanzato. Per tale ragione, la Procura di Siracusa ha chiesto e ottenuto dal Giudice per le indagini preliminari l’emissione di un’Ordinanza di aggravamento di Misura Cautelare.

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo