In tendenza

La campagna nazionale “Invisibile agli occhi” è realizzata dal regista siracusano Nanni Musiqo

La campagna sarà diffusa a partire dal 5 dicembre attraverso adv su tram e bus nelle città di Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma e Torino

La ricerca scientifica, il mondo della pediatria e il terzo settore uniscono la loro voce per ricordare l’importanza di fare rete per cogliere i segnali e prevenire la violenza sui minori e lo fanno con la campagna “Invisibile agli occhi”.

La campagna lanciata da Cnr Irib di Catania, Società Italiana di Pediatria e Terre des Hommes sarà presente negli spazi pubblici in diverse città italiane a partire dal 5 dicembre
www.invisibileagliocchi.it. In Italia sono 77.493 i minori in carico ai servizi sociali per maltrattamento. E il 91,4% degli abusi avviene all’interno della famiglia. Sono questi – è stato ricordato – i dati più aggiornati sulla violenza infantile in Italia, provenienti dalla seconda Indagine Nazionale sul maltrattamento all’infanzia e all’adolescenza, realizzata da Terre des Hommes e Cismai, su mandato dell’Autorità Garante per L’Infanzia e l’Adolescenza).

Dall’ultimo dossier indifesa è emerso nel 2021 il numero di minori vittime di reato ha superato i 6.000 casi (6.248). Numeri che confermano, spiegano i promotori, “quanto sia urgente lavorare per la prevenzione di questo fenomeno” che definiscono “una vera e propria emergenza”. “Gli abusi sui minori sono invisibili solo a chi non li vuole vedere” è il messaggio della campagna, accompagnato dal volto di una ragazza che in un video e su manifesti lentamente cambia di registro, mostrando i segni di violenza insieme alla frase ‘se vedi qualcosa non girarti dall’altra parte’.

Realizzato da Nanni Musiqo per TandemADV in collaborazione stretta con il Prof. Enrico Parano di IRIB CNR di Catania.

La campagna sarà diffusa a partire dal 5 dicembre attraverso adv su tram e bus nelle città di Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma e Torino e tramite manifesti su stendardi retroilluminati di Catania, per 28 giorni. Il video spot verrà trasmesso sui social media e tramite schermi digitali in aeroporti, stadi di calcio, centri commerciali, palazzetti sportivi. Infine, il manifesto, verrà anche divulgato all’interno degli ambulatori pediatrici e delle sale d’aspetto delle principali strutture ospedaliere ed universitarie di Pronto Soccorso pediatrico.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo