fbpx

La siracusana Tecla Insolia ha vinto il 4° premio Enzo Jannacci

Il riconoscimento è dedicato alla miglior interpretazione tra le nuove proposte

Tecla Insolia ha vinto il 4° premio Enzo Jannacci, ideato da NuovoImaie. Il riconoscimento è dedicato alla miglior interpretazione tra le nuove proposte. È stato assegnato a Tecla con la sua 8 marzo “per aver raccontato il ruolo della donna spesso drammaticamente inserito in difficili contesti sociali. Un tema di grande attualità e spessore affrontato nel testo di una canzone ben scritta, dai toni lievi ed eleganti, e cantato da Tecla che ha una bellissima vocalità e un grande talento”. A consegnare il premio a Tecla ieri pomeriggio all’Ariston è stato Dodi Battaglia.

Intanto questa sera per la quarta e penultima serata della 70esima edizione del Festival in programma l’esecuzione delle 4 canzoni rimaste in competizione nella categoria nuove proposte. I cantanti in gara si esibiranno in due coppie a sfida diretta. La votazione avverrà con sistema misto: della Giuria Demoscopica (33%), della Giuria della Sala Stampa, TV, Radio e Web (33%) e del pubblico tramite Televoto (34%). I finalisti si sfideranno quindi nell’ultimo faccia a faccia da cui emergerà il vincitore della sezione Nuove Proposte, in base a un’altra votazione con il sistema misto.

E dopo Sanremo Tecla sarà nella fiction di Rai1 “Vite in fuga”, al fianco di Anna Valle e Claudio Gioè. Gli episodi sono stati girati nella scorsa estate in Trentino Alto Adige.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo