In tendenza

Le elezioni a Melilli terreno di scontro in Forza Italia. Alicata rincara la dose: “Ternullo sospesa dal ruolo di commissario cittadino di FI”

Il candidato sindaco di Melilli sostenuto da Forza Italia è l’uscente Giuseppe Carta

L’ex senatore Bruno Alicata, commissario provinciale di Forza Italia, torna per l’ultima volta sulle polemiche relative alle elezioni amministrative che si terranno nel Comune di Melilli. Da un lato il deputato regionale Daniela Ternullo a sostegno di Pippo Sorbello, dall’altro Forza Italia al fianco del sindaco uscente e ricandidato Giuseppe Carta.

Ieri se le sono date “di santa ragione” a colpi di comunicati, con la parlamentare Ars che riporta presunte dichiarazioni del coordinatore regionale Gianfranco Micciché e il commissario aretuseo che le smentisce. Oggi più di ieri: “non esiste alcuna nota ufficiale da parte del commissario regionale del partito, on. Miccichè, in ordine a scelte a suo tempo operate sulla candidatura a sindaco; le responsabilità in ordine a scelte politiche su candidati ed alleanze, da quando esiste Forza Italia, in sede locale sono sempre state fatte sul territorio, e mai imposte dall’alto”.

Il candidato sindaco di Melilli sostenuto da Forza Italia è quindi l’uscente Giuseppe Carta, che “ha aderito al partito nel 2108 e si è ben distinto per la sua azione amministrativa – sottolinea Alicata – Com’è lapalissianamente evidente, pertanto, il responsabile cittadino di FI di quel Comune non può sostenere o addirittura essere candidato in liste avversarie. Libera, l’on. Ternullo, di farlo a titolo personale e senza la responsabilità di dirigere localmente il partito. Per quanto sopra, e con molto rammarico scevro da inutili polemiche, la parlamentare rimarrà sospesa dal ruolo di commissario cittadino di FI a Melilli con l’auspicio che si possa al più presto ricomporre l’unità nell’interesse dei cittadini di quel territorio”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo