In tendenza

Le “panchine letterarie” abbelliranno presto Priolo

“Gli artisti priolesi - fa sapere il sindaco Pippo Gianni - dovranno ispirarsi ai capolavori di Giovanni Verga, Leonardo Sciascia, Elio Vittorini, Andrea Camilleri, Luigi Pirandello, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Salvatore Quasimodo, Gesualdo Bufalino, Vitaliano Brancati, Luigi Capuana"

Le “panchine letterarie” abbelliranno presto Priolo. Pubblicato il bando di concorso per la decorazione artistica delle panchine, che saranno collocate in varie zone della città.

10 panchine a forma di libro aperto, disegnate e colorate con frasi e immagini ispirate ai grandi capolavori della letteratura siciliana, saranno posizionate in diversi luoghi di aggregazione di Priolo. Pubblicato il bando di concorso per la realizzazione di un progetto grafico per la decorazione artistica delle panchine. Con questa iniziativa, l’Amministrazione comunale intende dare la possibilità ad artisti, writer, illustratori, grafici e a tutti coloro che si occupano di arti visive, di realizzare la propria opera d’arte. Le panchine in cemento bianco sono già state acquistate dal Comune.

“L’iniziativa dell’Amministrazione – afferma il vice sindaco Maria Grazia Pulvirenti – punta ad arricchire la città con alcune panchine d’autore, che rappresentino opere letterarie una diversa dall’altra, da collocare sul territorio con lo scopo di promuovere e divulgare la lettura di personaggi illustri fra giovani e adulti. I cittadini potranno usufruire delle installazioni per godere di momenti di sosta o riflessione, sono il modo perfetto per promuovere la bellezza della letteratura e abbellire il paese, e sono sicura che i nostri artisti le renderanno meravigliose”.

“Gli artisti priolesi – fa sapere il sindaco Pippo Gianni – dovranno ispirarsi ai capolavori di Giovanni Verga, Leonardo Sciascia, Elio Vittorini, Andrea Camilleri, Luigi Pirandello, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Salvatore Quasimodo, Gesualdo Bufalino, Vitaliano Brancati, Luigi Capuana. Le 10 panchine a forma di libro aperto dovranno riportare parole e immagini degli scrittori che hanno portato in giro per il mondo la Sicilia e le sue arti. Intendiamo così promuovere la cultura e l’amore per la lettura, coinvolgendo la cittadinanza nell’arredo urbano del nostro paese, rafforzandone così il senso civico e di appartenenza. Una iniziativa che dimostra l’attenzione della nostra Amministrazione non solo all’aspetto funzionale ma anche alla cura estetica”.

I luoghi individuati per la collocazione delle panchine, e dunque per la realizzazione delle opere d’arte, sono: viale Annunziata, largo dell’Autonomia Comunale, piazza Vittime di Femminicidio, piazza Caduti di Nassiriya.
Sul sito istituzionale del Comune di Priolo Gargallo sono pubblicati l’avviso e il modulo per presentare istanza. Le domande, corredate dai bozzetti, dovranno essere presentate entro 20 giorni dalla pubblicazione dell’avviso.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo