In tendenza

Le telecamere di Linea Blu tornano a raccontare le bellezze di Siracusa

Un viaggio tra Brucoli e Siracusa il cui grande protagonista è il mare

Un viaggio tra Brucoli e Siracusa il cui grande protagonista è il mare.

La puntata di oggi, andata in onda alle 14 su Rai1 (clicca qui per vederla) si è aperta con un ricordo di Enzo Maiorca nello sfondo del mare cristallino dell’area marina protetta del Plemmirio e ha raccontato le bellezze e la storia di Brucoli, dei suoi abitanti e del suo faro recentemente ristrutturato per poi virare nuovamente verso Siracusa, con i suoi miti, bellezze, profumi e progetti di salvaguardia dell’ecosistema marino.

Brucoli viene raccontata alle telecamere di Linea Blu dai suoi abitanti che ne ricordano anche le ferite storiche e storie di rinascita. Il suo mare infatti è stato teatro di eventi tragici durante la Seconda Guerra Mondiale e le sue profondità ne conservano ancora le tracce: il relitto di aereo anglo americano giace sul fondale sabbioso come memento dello sbarco degli Alleati in Sicilia e di ciò che ne conseguì. Dal mare di Brucoli si è passato al racconto di rinascita del Faro della città, restaurato e reso un albergo suggestivo.

Da Brucoli poi si è “navigato” nuovamente verso Siracusa e in particolare nell’area marina protetta del Plemmirio, per scoprire gli effetti del surriscaldamento delle acque sulla fauna e sulla flora dell’area, con lo staff dell’Amp Plemmirio e con la sua presidente Patrizia Maiorca.

Spostatisi in Ortigia, il viaggio di Linea Blu si è addentrato nella storia di una città ricca di leggenda e di mistero per proseguire verso i colori e i profumi incredibili del mercato, insieme con lo chef Giovanni Guarnieri, che ha parlato di ricchezza, di scelta corretta delle materie prime e di bio diversità, di ingredienti di stagione che possono diventare piatti di pregio se lavorati con attenzione, amore e fantasia.

“Il mercato- ha detto lo chef- è un luogo che va frequentato e le persone vanno agevolate alla fruizione di luoghi come questo”.

L’intervento finale della Capitaneria di Porto ha messo in luce il lavoro quotidiano di cura e salvaguardia del mare siracusano e dell’area marina protetta del Plemmirio in particolare regalando al pubblico la cartolina di una città devota al suo mare, ricca di storia e di bellezza.

Martina Grimaldi


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo