In tendenza

L’Editoriale. Alt “fermate le rotative”: oggi il nuovo sito di SiracusaNews in widescreen

Siamo arrivati, dopo 12 anni, a una maturità editoriale che ci ha convinti a cambiare veste ma non mentalità e ad accompagnarvi anche questa volta in un viaggio attraverso le centinaia di storie che raccontiamo su Siracusa

Alt, fermate le rotative. Provate a sentire l’odore di carta stampata. Strano vero, sentirmi parlare di carta stampata? Eppure qualcosa, oggi, vogliamo richiamarla nella nostra nuova veste grafica. Ho sempre amato le citazioni e anche questa volta non ci siamo fatti mancare nulla. Una veste grafica, dicevo, che richiama un po’ un’impostazione più seriosa. Siamo arrivati, dopo 12 anni, a una maturità editoriale che ci ha convinti a cambiare veste ma non mentalità e ad accompagnarvi anche questa volta – e per non so quanti altri anni – in un viaggio attraverso le centinaia di storie che raccontiamo su Siracusa e provincia.

Noi continuiamo a crescere e investire, cavalcando tutte le nuove tecnologie sostenuti da Appress, la nostra agenzia partner di sviluppo web e social media. Raccontiamo ogni giorno storie diverse eppure uguali, storie che riguardano la nostra città, la nostra provincia, i nostri concittadini e le difficoltà in un momento così critico con la pandemia in atto. Oggi lo facciamo tramite Instagram, Facebook, Telegram, un’app dedicata, un sito web con versione mobile e abbiamo deciso di presentare il nostro nuovo sito versione desktop (quindi chi mi legge da smartphone non si preoccupi se non vede grandi cambiamenti).

In dodici anni abbiamo raccontato di tutto e continuiamo a mettere nuova tecnologia nel nostro lavoro giornalistico. È sempre stato uno dei nostri punti di forza rispetto a tante altre realtà: utilizzare i migliori strumenti tecnologici per cercare di arrivare in ogni modo nelle case di tutti. E informare tutti.

In 12 anni posso dire di essere fiero del fatto che tutti a Siracusa abbiano letto almeno una volta un nostro articolo, vi abbiamo fatto compagnia e ci avete dato tanti spunti e suggerimenti. Eppure non ci conosciamo abbastanza. Mi spiego meglio: i nostri lettori conoscono SiracusaNews, ma non tutti sanno chi siamo. Ragazzi cresciuti con il giornalismo tra le dita e una tastiera talmente usata da avere i tasti consumati. Abbiamo messo la faccia in webcam per le dirette social durante il primo lockdown ma abbiamo sempre preferito lavorare dietro le quinte, cercando di essere giornalisti e non apparire, senza mostrarci più di tanto ma facendo conoscere solo le nostre firme e il nostro lavoro.

Siamo però pronti a tutto, davanti e dietro le telecamere, perché la nostra missione è solo una: informare. Tra noi giornalisti e voi lettori c’è un rapporto così intimo di fiducia e rispetto che ogni tanto passa inosservato, forse dimenticato. Come due vecchi amici che ormai non ricordano più da quanto tempo bevono una birra, insieme, parlando di cosa succede in città. Abbiamo solo cambiato vestito, buona lettura.

di Giangiacomo Farina, direttore di SiracusaNews.it


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo