fbpx

Lentini, omicidio Greco: si è costituito il secondo presunto killer

Nei giorni scorsi è stato arrestato un uomo, poi l'appello del Procuratore ed infine l'arresto del complice

Si è consegnato alle Forze dell’ordine, nella notte, Antonio Valerio Milone, indagato per l’omicidio e il tentato omicidio che si è verificato sabato scorso a Lentini. Nei giorni scorsi il Procuratore, Sabrina Gambino aveva lanciato un appello a Milone chiedendo di costituirsi. In questi giorni, Polizia e Carabinieri hanno battuto palmo a palmo il territori di Lentini.

Il 12 ottobre, è stato fermato, dai Carabinieri, uno dei due presunti killer di Sebastiano Greco, 52 anni, ucciso a Lentini sabato scorso. Gli investigatori sono risaliti all’uomo, Sasha Antony Bosco, grazie allo scooter abbandonato durante la fuga e alle immagini delle telecamere di videosorveglianza.

I carabinieri hanno identificato i due uomini che hanno avvicinato la vittima in via delle Spighe e dopo una discussione hanno fatto fuoco. Tre colpi di pistola che hanno centrato l’addome dell’uomo, morto in seguito alle ferite in ospedale.

I due, dopo l’omicidio, sarebbero fuggiti in sella a una moto, per poi fermare una macchina, il cui proprietario è stato ferito al polpaccio con un colpo di pistola perché non avrebbe voluto cedergli il veicolo. Avrebbero poi abbandonato l’auto per prenderne un’altra, sottratta a una donna che non avrebbe opposto resistenza.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo