In tendenza

Usufruiva dei benefici della legge 104 senza averne i requisiti. Docente indagata dalla Gdf

L'insegnante sarebbe accusata di truffa ai danni dello stato

Indagata dalla guardia di finanza,  un’insegnante di Lentini accusata di truffa ai danni dello Stato per aver  falsificato documentazione sanitaria – legge 104 – per fruire negli anni delle agevolazioni riservate alla persone diversamente abili.

I militari delle fiamme gialle hanno condotto accertamenti, anche attraverso acquisizioni documentali e controlli incrociati, che  hanno permesso di appurare come l’insegnante abbia fruito dei giorni di permesso mensili, regolarmente retribuiti, nonostante la situazione di disabilità non sia mai stata certificata dalla competente Commissione Medica.

Nello specifico l’insegnante ha beneficiato dei permessi concessi dalla Legge 104, delle agevolazioni sulla precedenza in graduatoria in sede di trasferimento da una sede scolastica ad un’altra e dell’esclusione dalle graduatorie interne, previste per i perdenti posto o dei soprannumerari.

Gli esiti delle indagini sono stati trasmessi anche alla Procura Regionale della Corte dei Conti per le valutazioni di propria competenza riguardante il danno erariale.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo