fbpx

L’incidente mortale nella Pachino – Marzamemi, indagato per omicidio stradale il conducente dell’auto

Sabato alle 17 i funerali di Salvo Aprile in Chiesa Madre

È indagato dalla Procura di Siracusa per omicidio stradale il 36enne G. B. che si trovava alla guida della Bmw che martedì mattina nella Pachino-Marzamemi ha travolto la moto su cui viaggiava Salvo Aprile, 22 anni, rimasto vittima del tragico incidente. Le indagini, comunque, sono ancora in corso sulla ricostruzione della dinamica, da parte degli agenti della polizia municipale.

Domani, sabato 1 agosto, alle 17 nella Chiesa Madre di piazza Vittorio Emanuele è previsto l’ultimo saluto al giovane centauro.

E le morti recenti di due giovanissimi pachinesi hanno scosso non poco la comunità e le istituzioni, e adesso si pensa a trovare soluzioni per limitare i danni in futuro. Sulla “strada della morte” Pachino – Marzamemi potrebbero spuntare autovelox e servizi della polizia municipale munita di street control. “Stiamo cercando di fare il possibile – ha dichiarato il commissario straordinario del Comune, Vincenzo Lo Fermo – visto che in questo periodo c’è un incremento della presenza e, quindi, del traffico veicolare. Stiamo pensando di utilizzare autovelox e street control”.

Non ci sono ancora certezze, ma la tendenza è quella e le famiglie sono stanche di vedere i loro figli perdere la vita sulla Pachino – Marzamemi. A chiedere interventi urgenti anche la Cgil, che ieri ha incontrato la Commissione straordinaria. “Si deve fare qualcosa immediatamente – ha dichiarato Antonio Armone, segretario della Camera del lavoro cittadina – quanti altri ragazzi devono perdere la vita?”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo