In tendenza

L’Unicoop si riorganizza puntando sul settore Sanità e Vertenze

Si tratta dell'associazione nazionale maggiormente rappresentativa di promozione, assistenza, tutela e revisione del movimento cooperativo

L’Unione Italiana Cooperative – Unione Provinciale di Siracusa – ha inteso riorganizzare l’azione locale, istituendo due dipartimenti tematici ed affidandoli a professionisti capaci di curarli e svilupparli adeguatamente.

Si tratta dell’associazione nazionale maggiormente rappresentativa di promozione, assistenza, tutela e revisione del movimento cooperativo, riconosciuta con D.M. del 7/5/2004 ai sensi dell’art. 3 del D. Lgs 2/8/2002, n. 220,

Il Dipartimento “Sanità” é stato affidato a Vincenzo Maria Cannata, giovane imprenditore sanitario. Si occuperà di rappresentare il comparto della cooperazione nei rapporti con l’Asp di Siracusa e con i Distretti Socio Sanitari, portando avanti le esigenze delle imprese cooperative, nell’ottica di una offerta socio sanitaria provinciale.

Il Dipartimento “Ufficio Legale e Vertenze” è stato invece affidato a Marco Miano, giovane avvocato e ricercatore, che affronterà le tematiche connesse alla contrattualistica, alle vertenze relative ai contratti di lavoro e di appalto e alla consulenza legale in generale in favore delle cooperative aretusee.

“Sono due giovani professionisti e cooperatori – affermano con soddisfazione il presidente provinciale Daniel Amato e il direttore provinciale Giancarlo Giuliano – che in questo momento delicato, di opportunità imprenditoriali e di crisi di comparti economici, potranno dare il loro apporto specialistico e professionale, garantendo diligenza e costanza nel dare voce alle imprese cooperative che troppo spesso non vengono considerate dalle Istituzioni.”

“Dobbiamo ricordarci – afferma il Presidente Avv. Daniel Amato – che le cooperative sono le api dell’alveare dell’economia, perché sono le imprese di prossimità, e garantire quei principi di tutela dei beni comuni e di sostenibilità che la Costituzione ha espressamente salvaguardato nel suo art.45.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo