In tendenza

Traffico di droga: 12 condanne per gli esponenti del clan della Tonnara

Le indagini svelarono l’esistenza di un lucroso mercato di stupefacenti

Dodici condanne nei confronti degli esponenti del clan Tonnara di Siracusa sono state emesse dai giudici della Corte di Assise di Siracusa.

Sono accusati, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga nell’ambito dell’inchiesta della Procura distrettuale di Catania conclusa nel febbraio del 2018 con 16 arresti dei carabinieri. Le indagini svelarono l’esistenza di un lucroso mercato di stupefacenti, organizzato in modo gerarchico con turni di lavoro e con l’uso di vedette per scongiurare i blitz delle forze dell’ordine all’interno del complesso di palazzine ricavate tra Aldo Carratore e viale Santa Panagia. I giudici hanno escluso l’aggravante di aver agevolato l’associazione mafiosa.

Queste le condanne nei confronti degli imputati: Alessandro Abela, 11 anni, Raffaele Ballocco, 16 anni; Danilo Briante, 28 anni; Vincenzo Buccheri, 11 anni; Dario Caldarella, 11 anni; Gaetano Maieli, 13 anni e 4 mesi; Marco Maieli, 4 anni e 4 mesi; Giuseppina Riani, 6 anni e 6 mesi; Antonio Rizza, 24 anni; Ivan Rossitto, 14 anni e 4 mesi; Massimo Salemi, 11 anni 2 mesi; Graziano Pasquale Urso, 7 anni.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo