In tendenza

Maltempo a Siracusa, dopo le mareggiate il costone all’Arenella sempre più a rischio crollo |Crolla un muro in contrada Spalla

A parlare è Alessandro Caia del comitato pro-Arenella che ancora una volta - sono anni ormai - pone l'attenzione sulla terrazza dell'Arenella ancora pericolante, lì dove qualche anno fa veniva installato il lido della Polizia

“Dopo la mareggiata di questa notte e le intemperie di questo periodo il costone peggiora la sua condizione rendendosi sempre più minaccioso. Non sono bastate le segnalazioni, video, pec agli organi preposti. Ma perché dobbiamo aspettare il crollo? Perché dobbiamo rischiare?”. A parlare è Alessandro Caia del comitato pro-Arenella che ancora una volta – sono anni ormai – pone l’attenzione sulla terrazza dell’Arenella ancora pericolante, lì dove qualche anno fa veniva installato il lido della Polizia.

A settembre la Prefettura ha intimato al Comune di Siracusa (e per conoscenza ai Vigili del Fuoco) di valutare gli interventi più opportuni per mettere in sicurezza l’area. Una vicenda che il nostro quotidiano aveva già trattato negli anni passati, incluso all’inizio della stagione estiva, per una situazione diventata talmente “normale” da portare i bagnanti a trovare riparo dal sole sotto il costone pericolante.

Il vero problema è che, nonostante l’area da tempo sia stata interdetta con alcune transenne e sia presente un cartello di pericolo (sbiadito) posizionato tempo addietro dal Comune, l’area per buona parte del periodo estivo è stata vissuta dai bagnanti che stazionavano proprio in prossimità del grosso blocco di cemento o nella parte superiore del terrazzamento.

Le mareggiate e le intemperie invernali adesso peggiorano la situazione, ma non si scorgono interventi all’orizzonte. Né particolare interesse da parte degli enti proposti (la zona è di proprietà del Demanio, il Comune dovrebbe sollecitare) ma a oggi nulla è stato fatto per sistemare la situazione in maniera definitiva. E non risultano progetti per superare questo problema.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo