Melilli, Daniela Ternullo giura all’Ars: “farò da collante tra Palermo e la provincia di Siracusa”

La Ternullo, già assessore e vice sindaco nel comune di Melilli ha preso il posto del deputato regionale Pippo Gennuso, al momento sospeso a causa degli arresti domiciliari per l'accusa di corruzione in atti giudiziari

Non posso nascondere l’emozione che ho provato nel pronunciare ‘lo giuro’ davanti al presidente dell’ Ars ed ai deputati presenti. Avrei, però, preferito sedermi negli scranni di Palazzo dei Normanni con un percorso diverso, magari concordato politicamente, ma le cose sono andate diversamente. E questo mi dispiace per chi ha vinto con questa lista le elezioni nel novembre del 2017”.

Lo ha detto la deputata supplente del Gruppo Popolari e Autonomisti – Idea Sicilia, Daniela Ternullo, dopo il giuramento di ieri pomeriggio all’Ars in surroga all’ex deputato (sospeso) Pippo Gennuso, attualmente ai domiciliari per l’accusa di corruzione in atti giudiziari. Nelle ultime 24 ore la parlamentare che vive a Melilli, dove è stata più volte assessore e nel 2018 pure vice sindaco, ha ricevuto parecchie testimonianze di affetto e di simpatia, al di là degli schieramenti politici.

In Aula avrei voluto esprimere un breve pensiero, ma i lavori parlamentari in corso non mi hanno consentito di prendere la parola. Lo faccio in questa circostanza. A me non importa per quanto sarò all’interno di questa importantissima Aula parlamentare, ma per mio carattere e temperamento darò tutta me stessa – dice Ternullo – Tutto il mio tempo lo metterò a disposizione di un territorio martoriato che chiede risposte. Tantissime risposte soprattutto sotto il profilo ambientale e sanitario. Farò da collante tra Palermo a la provincia di Siracusa per il bene e nell’interesse della nostra comunità”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo