Melilli, La Cgil convoca un’Assemblea Pubblica per proporre le proprie soluzioni sul tema disoccupazione

La Cgil chiama i cittadini ad essere protagonisti del proprio futuro con proposte e progetti concreti. Per discutere su questi temi è convocata un’assemblea pubblica Venerdì 21 Settembre alle ore 18,00 presso la sala consiliare del Comune. La crisi occupazionale che ha investito anche il Comune di Melilli, soprattutto per effetto delle difficoltà della zona industriale, rende sempre più incerto il futuro per i giovani e per gli ultracinquantenni che sono usciti dai luoghi di lavoro.

I numeri della crisi sono drammatici nella loro crudezza: 2100 disoccupati di cui, 1200 donne, 750 giovani al di sotto dei 35 anni, 360 al di sopra dei 50 anni. A questi vanno aggiunti 192 lavoratori in mobilità. La Camera del Lavoro, consapevole della gravità della situazione, intende assumere il tema del lavoro come priorità della sua azione e promuovere un’azione congiunta con le istituzioni locali, con le forze politiche e sociali, per condividere un progetto di rilancio economico, sociale ed occupazionale della nostra città.

La Cgil è pronta a fare le sue proposte, per promuovere un processo di risanamento e di reindustrializzazione del nostro territorio, e per individuare altre ipotesi di sviluppo, in settori diversi dall’industria, in grado di offrire nuove e ulteriori opportunità di lavoro. All’assemblea sono invitati e parteciperanno i rappresentanti dell’Amministrazione comunale e del Consiglio comunale di Melilli. L’assemblea sarà conclusa da Paolo Zappulla, Segretario provinciale della Cgil.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo