Sono 1.110 i nuovi positivi al Covid in Sicilia, 162 in provincia di Siracusa

In tendenza

Melilli, l’Osa punta l’attenzione su Città Giardino: “frazione dormitorio e senza servizi per la cittadinanza”

Il presidente dell'organizzazione siciliana ambientale, Fabio La Ferla, sottolinea come sia importante puntare al rilancio della piccola frazione, investendo sul miglioramento della viabilità, sulla sicurezza e sull’occupazione

“Occorre puntare l’attenzione su Città Giardino, anticamera del capoluogo e piccolo centro di riferimento commerciale della provincia di Siracusa. Come è noto, è frazione di Melilli, centro nevralgico del polo industriale. A tal proposito, oggi probabilmente anche da quelle parti stanno iniziando a capire che il modello di sviluppo legato a questo tipo di industria rappresenta il passato, ma prima la popolazione ha dovuto pagarne lo scotto in termini di salute e lavoro. Occorrono bonifiche e riconversione dei fattori di produzione, passando ad un modello fondato sulla green economy, altrimenti continueremo a subire le conseguenze di una crisi irreversibile”. Il presidente dell’organizzazione siciliana ambientale, Fabio La Ferla, sottolinea come sia importante puntare al rilancio della piccola frazione, investendo sul miglioramento della viabilità, sulla sicurezza e sull’occupazione. Ma non solo.

“Oltre a questi problemi, ci sono quelli relativi alla mancanza di parchi gioco e aree attrezzate per i bambini – sottolinea il presidente dell’Osa –  Non ci sono neanche aree per lo svago, mancano alberi e vegetazione per il relax dei residenti. Bisognerebbe cominciare a pensare ad un polmone verde, attirando l’attenzione dei più piccoli, degli adulti e di quanti desidererebbero vedere in Città Giardino un territorio di continuità nei confronti del capoluogo e non un luogo dormitorio o una strada passante per il parco commerciale. Le strutture sono abbandonate e i sindaci di Siracusa e Melilli dovrebbero sedersi intorno ad un tavolo per individuare soluzioni utili per il rilancio della frazione. Manca lungimiranza e voglia di impegnarsi in maniera costruttiva per questa frazione”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo