In tendenza

Melilli, ordinanza da “zona rossa” del sindaco: chiuse le scuole, sospesi i mercati

Il primo cittadino con un videomessaggio veicolato sui social spiega tutte le misure restrittive in vigore da domani

Melilli si autoproclama “zona rossa” o quasi. Infatti il sindaco Giuseppe Carta, dopo aver riunito con urgenza nel pomeriggio il tavolo tecnico per la prevenzione al Covid-19 in seguito ad un aumento dei contagi nella frazione di Villasmundo, ha predisposto con apposita ordinanza misure più restrittive che prenderanno il via a partire da domani. “Scelte dure e direzionate alla prevenzione” annuncia su un video veicolato sui canali social il primo cittadino.

A partire da domani e fino a fine mese è stato disposto il divieto di assembramento e stazionamento in tutte le piazze e luoghi di aggregazione di Melilli, Città Giardino e Villasmundo. Sempre da domani disposta la chiusura di tutti i mercati settimanali sia a Melilli sia a Villasmundo.

Sospensione del ricevimento al pubblico sia al palazzo comunale, sia all’ufficio tecnico, all’ufficio ecologia e nella delegazione di Villasmundo, oltre alla chiusura di asili e scuola delle infanzia. Su quest’ultimo punto il sindaco Carta ha motivato la scelta affermando di avere il sospetto che “qualcuno dei contagiati abbia avuto dei contatti con chi frequenta gli asili di questa città”.

Disposta anche la chiusura fino al 15 gennaio delle scuole dell’infanzia, per le quali è prevista la sanificazione, così come è stato sospeso il servizio di assistenza domiciliare agli anziani, il trasporto pubblico per i cimiteri e i mercati e sempre da domani un presidio di Protezione Civile sarà presente a Villasmundo per fare rilievi (temperatura e saturazione) alla popolazione. E sempre a Villasmundo prevista la sanificazione di strade e piazze.

Misure che  – spiega il sindaco – nascono da un tavolo tecnico e sono state messe in campo per salvaguardare la cittadinanza. Siamo oltre il tempo massimo, da ora in poi non possiamo più abbassare la guardia e bisogna tornare a rispettare le regole.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo