Melilli: Puliamo il Mondo 2012, compie vent’anni di impegno per l’ambiente e rende omaggio alle Olimpiadi

È iniziato il lungo week-end di volontariato per ripulire le città e le aree verdi dai rifiuti. E’ Puliamo il Mondo 2012, un’iniziativa che festeggia quest’anno i suoi vent’anni d’impegno per il pianeta, rendendo omaggio alle Olimpiadi e lanciando un messaggio preciso: bisogna essere degli atleti non solo nello sport, ma soprattutto nella vita di tutti giorni rispettando, con semplici e agonistici gesti, l’ambiente.

A Melilli a scendere in campo, per un mondo ecosostenibile e libero dai rifiuti, sono stati gli alunni di Scuola Secondaria di Primo Grado del plesso Rizzo del 1° Istituto Comprensivo, che, insieme ai docenti e ai volontari, hanno invaso il cortile dell’edificio scolastico a caccia di rifiuti per rendere l’“area scuola” un po’ più salubre e più decorosa.

La giornata si è aperta con l’accoglienza degli alunni nell’Auditorium della scuola e con il breve intervento delle docenti Buttiglieri Maria Concetta, Collaboratrice del Dirigente Scolastico, e Tranchina Nella, docente responsabile del Progetto ScuolAmbiente, supportate dalle volontarie del Servizio Civile Nazionale di Legambiente, Laura Di Gangi, Francesca Garofalo, Sara Garofalo, Ramona Marcellino e Cristina Zimmitti, che hanno illustrato agli alunni ed alle alunne la Manifestazione “Puliamo il Mondo” e fornito materiale illustrativo.

Gli alunni si sono mostrati all’altezza, ed hanno, armati di piccozze, cazzuole, secchi, scope e guanti, lavorato per ripulire i cortili dalle erbacce e dai rifiuti. Nel laboratorio didattico decentrato, si sono distinti gli alunni della classe terza B, per aver ripulito l’area adiacente il campetto da basket; l’alunno di terza A Marco Trotolo, per la serietà e l’impegno profuso, e gli alunni Michele Lamia, Andrea La Rosa, Chiara Magnano, Alessandro Valvo, per aver svolto l’attività di foto-reporter documentando l’iniziativa e il laboratorio decentrato.

Certosino anche il lavoro degli alunni delle classi terza A e terza D di Scuola Secondaria di Primo Grado del plesso Rizzo, che ha riportato alla luce angoli ed aiuole invase da erbacce e da rifiuti. L’iniziativa ha coinvolto anche le docenti Giordano, Marchese e Monaco per l’entusiasmo e il forte senso educativo dell’attività svolta. Legambiente ha fornito gadget premiali per gli alunni che si sono distinti nelle attività didattiche svolte.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo