In tendenza

Melilli, sindaco e amministrazione comunale condannano le recenti azioni di violenza a danno degli animali

Sul caso sono in corso le opportune indagini investigative degli inquirenti

A seguito delle ultime circostanze tragicamente accadute che hanno visto due cani essere vittima di un vile gesto di ingiustificata violenza, al quale purtroppo è seguita la morte di uno e le gravi lesioni dell’altro, il sindaco e l’Amministrazione comunale condannano queste azioni di violenza a danno degli animali e condannano, altresì, ogni forma di violenza contro chiunque e contro ogni cosa. Sul caso sono in corso le opportune indagini investigative degli inquirenti e l’Amministrazione comunale si è immediatamente adoperata per essere aggiornata sulle notizie e i fatti sono all’esame degli inquirenti.

“È opportuno, però, rilevare che il caso è divenuto nuovamente un pretesto, per il noto influencer Enrico Rizzi, per indirizzare al sindaco e all’Amministrazione di Melilli critiche impulsive, insensate e dirette a screditare e diffamare l’operato dell’Amministrazione e degli Uffici comunali – si legge in una nota -. L’assenza della notizia nella pagina Web istituzionale non è legata alla mancanza di attenzione da parte dell’Amministrazione Carta ai fatti avvenuti nelle ultime ventiquattro ore, ma erano già state predisposte tutte le dovute iniziative per dare risalto e denunciare il vile gesto. Ci lascia sgomenti comunque l’accanimento impulsivo ad opera del noto influencer che da una così tragica vicenda trovi il pretesto per agire violentemente e insensatamente con insulti e pretestuose motivazioni nei confronti del sindaco e dell’Amministrazione. Il primo cittadino (e tutta l’amministrazione) condanna fortemente e si batte giornalmente contro tutti gli atti vili e inqualificabili che colpiscono il nostro territorio e collabora, senza mai sostituire l’Autorità Giudiziaria o la locale Stazione dei Carabinieri, che ogni giorno con impegno, spirito di abnegazione e tra mille sacrifici prestano il loro servizio per il bene della comunità e per garantire il rispetto dell’ordine pubblico. Il sindaco auspica, pertanto, che nel più breve tempo possibile si possa rendere giustizia alle vittime di questo vile gesto”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo