In tendenza

“Mise al lavoro per tutelare il polo di raffinazione di Priolo”. Dal viceministro Todde rassicurazioni sul futuro del zona industriale

"Prima di parlare di nazionalizzazione però bisogna capire come evolverà la situazione"

”Attorno alla raffineria di Priolo ruotano migliaia di posti di lavoro e il Mise sta agendo per tutelare un polo di raffinazione così importante per il Paese. Prima di parlare di nazionalizzazione però bisogna capire come evolverà la situazione”. A dichiararlo è la viceministro al Mise e vicepresidente del M5S Alessandra Todde durante un intervento a Radio Anch’io.

“È importante invece rendere possibile il proseguimento dell’attività – riprende -: alcune aziende dell’indotto si stanno rifiutando di lavorare con la raffineria, mentre ad altre società locali sono tagliate le linee di credito bancarie. Mi sto impegnando personalmente, insieme ai parlamentari locali, affinché il contesto sia ripristinato e la raffineria possa continuare a operare tutelando territorio e occupazione”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo