In tendenza

Musica, sport, danza, emozioni e ricordi: “Canzoni di fine estate” ha chiuso il ricco programma dell’estate priolese 2021

I giovani talenti e le eccellenze priolesi protagonisti dello spettacolo che si è tenuto ieri sera

Musica, sport, danza, emozioni e ricordi. Priolo ha reso omaggio ieri ai talenti e alle sue eccellenze, con una serata in piazza dell’Autonomia Comunale, presentata da Michela Italia. Grande spazio ai cantanti e ai musicisti del nostro paese, che hanno allietato il numeroso pubblico presente.

Il sindaco Pippo Gianni ha ringraziato dal palco tutti coloro che con passione e grande spirito di sacrificio danno lustro a Priolo. Tra le eccellenze presenti, il piccolo e talentuoso batterista Alessandro Baviera, premiato dal primo cittadino. “Questa serata dedicata ai giovani – ha annunciato il sindaco Gianni – è così bella e densa di significato che sarà ripetuta ogni anno. Ho chiesto ai cittadini di fare il vaccino – ha chiarito – non per poter festeggiare l’Angelo Custode, come malignamente ha detto qualcuno, ma solo per salvaguardare la vita di tutti, come faccio da tanto tempo. Davanti a questo bimbo che rappresenta il nostro futuro, esorto i miei concittadini a fare il vaccino, non per la festa ma per voi, per le vostre famiglie e per tutto il paese”.

Altra eccellenza premiata la ballerina Gaia Bramante, che ha mosso i primi passi a Priolo nella scuola di danza di Marianna Tripi ed è adesso proiettata verso la ribalta nazionale. A ritirare la targa, consegnata dall’assessore alle Politiche Giovanili, Diego Giarratana, la sorella di Gaia. “E con sincero orgoglio – ha detto Giarratana – che premiamo una ballerina che si è distinta in una disciplina artistica molto difficile e che, nonostante la giovane età, è determinata a realizzare i suoi sogni”.

Via skype da Urbino era collegato Mattia Aliano, giovane priolese che ha depositato il brevetto internazionale del sistema di sanificazione dell’aria a ciclo continuo. “La nostra – ha affermato Aliano – è una terra di talenti e del voler fare. Voglio annunciare che insieme all’Amministrazione e alla mia famiglia stiamo portando avanti un progetto per l’insediamento di un’attività produttiva a Priolo”. A ritirare la targa, consegnata dal presidente del Consiglio comunale, la sorella di Aliano. “L’attività produttiva di cui ha parlato Mattia – ha annunciato Biamonte – darà lavoro a 150 persone. Questa serata sarà sicuramente la prima di una lunga serie dedicate alle nostre eccellenze”. È stata poi ricordata la figura di Pippo Lombardo, pioniere del body building e campione italiano di categoria. Il capogruppo di maggioranza, Luca Campione, ha consegnato una targa alla moglie di Lombardo, Franca Emanuele, sul palco insieme ai figli.

“Pippo Lombardo – ha detto Campione – ha fatto dello sport la sua filosofia di vita. Ho frequentato la sua palestra fin da ragazzino e mi ha insegnato tanto. E’ stato non solo un grande campione ma anche un uomo buono, che non aveva paura di essere una voce fuori dal coro”.

L’assessore Tonino Margagliotti ha premiato Lina Gervasi, esperta di flauto traverso e di uno strumento difficile e particolare come il Theremin, primo sintetizzatore della storia. “È una grande soddisfazione – ha commentato Margagliotti – avere a Priolo un’artista del tuo livello. Abbiamo assistito ad una serata magnifica, alla premiazione di artisti che danno lustro alla nostra città”.

Luca Maccarrone, campione mondiale e pluricampione italiano di kick boxing, è stato premiato dall’assessore Patrizia Arangio. “Luca – ha affermato la Arangio – svolge un lavoro importante perché, grazie alla sua attività sportiva, riesce a coinvolgere tanti bambini e giovani di Priolo, che fanno sport insieme a lui, così da allontanarli dalla strada”.

Un riconoscimento è andato ai fratelli Manuel, Marco e Luca Attard, eccellenze del basket, che non sono riusciti ad essere presenti per un ritardo del volo proveniente da Milano.
A conclusione di serata, l’assessore Arangio ha voluto ringraziare lo staff dell’assessorato alla Cultura, l’Amministrazione, i Vigili Urbani, la Protezione Civile, la Misericordia, la PrioloinHouse, Luigi Cartelli e le scuole di danza che hanno preparato le coreografie di due esibizioni, “Officine della Danza” e “Studio Danza”. “Questa serata – ha sottolineato – l’abbiamo dedicata ai giovani. Dei tanti spettacoli, questo è quello che porto nel mio cuore, perché sul palco c’è Priolo”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo