In tendenza

Nascondevano in casa droga e 15mila euro in contanti, arrestati due fratelli a Priolo

Alla vista della Polizia i due fuggivano e non si fermavano all’alt che gli agenti gli intimavano, disfacendosi di due involucri contenenti cocaina

Un altro significativo colpo è stato inferto alla rete dello spaccio che opera nella piazza di Priolo Gargallo.

Gli uomini del Commissariato, diretti dal dottor Sergio Leo, hanno arrestato due fratelli, rispettivamente di 25 e di 23 anni, entrambi residenti a Priolo Gargallo e già conosciuti alle forze di polizia.

Gli agenti, nel pomeriggio di ieri, nei pressi di Via Reno, notavano i due fratelli che, con fare sospetto e mal celando un certo nervosismo, uscivano dall’abitazione del padre e si allontanavano a bordo di un ciclomotore.

Alla vista della Polizia i due fuggivano e non si fermavano all’alt che gli agenti gli intimavano, disfacendosi di due involucri contenenti cocaina.

I due raggiunti e bloccati venivano perquisiti.

Un’ulteriore perquisizione, che veniva effettuata nell’abitazione del padre dalla quale i fratelli erano appena usciti, consentiva di rinvenire e sequestrare la somma di 15 mila euro in contanti, suddivisa in banconote di vario taglio, materiale per il confezionamento dello stupefacente (sempre cocaina) ed un coltello che presentava residui di hashish.

Inoltre, all’interno di un vano posto al piano terra dello stesso condominio, venivano rinvenuti altri 184 involucri di cocaina, un involucro di carta di alluminio contenente sostanza stupefacente del tipo hashish (per un totale di 119 grammi di cocaina e 8 di hashish).

I due giovani sono stati tratti in arresto e condotti in carcere con l’accusa di detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo