fbpx

In Sicilia 1.726 attuali positivi e 95 guariti

Niente psicosi coronavirus ad Avola: al Pronto soccorso del Di Maria nessun accesso

Oggi vertice a Catania voluto dal presidente Musumeci

Nessuna “psicosi” coronavirus nel sud est siciliano. Le notizie riguardanti il diffondersi del virus nella penisola non sembrano spaventare particolarmente i siciliani della provincia più a sud d’Italia. Naturalmente, l’emergenza sanitaria è tenuta sotto la lente d’ingrandimento da parte della regione Siciliana. Il presidente Nello Musumeci ha convocato per oggi, al Palaregione di Catania, un vertice operativo per concordare misure preventive omogenee da adottare in tutti i Comuni dell’Isola per l’emergenza Coronavirus.

Assieme all’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza, saranno presenti anche il dirigente generale del dipartimento delle Attività sanitarie Letizia Di Liberti, il capo della Protezione civile regionale Calogero Foti e il presidente dell’AnciSicilia Leoluca Orlando. Nella provincia sud di Siracusa, almeno per il momento, non si è scatenata alcuna “psicosi”. Ieri in migliaia hanno affollato, ad esempio, la festa del Carnevale storico avolese, con tanti turisti provenienti da altre province e da altre regioni italiane.

Inoltre, dall’inizio di quella che su scala mondiale sta assumendo i tratti di una epidemia, non si è registrato nessun accesso al Pronto soccorso dell’ospedale Di Maria di utenti preoccupati per l’insorgenza di sintomi riconducibili al coronavirus. Tutto (fortunatamente) tace.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo