Niente zippole in piazza a Solarino per “Decoro Urbano”: protesta il maestro pasticcere Pippo Mangiafico |Il sindaco: "falso"

L'amministrazione comunale ha, infatti, diffidato il maestro pasticcere Pippo Mangiafico a montare il suo usuale gazebo per le zippole nella piazza principale del paese

Le tradizioni consistono nel mantenere viva una fiamma e come tali, nei loro significati più reconditi, non si toccano e vanno rispettate. A volte, però, i buoni propositi si scontrano con la realtà quotidiana che non aiuta e delude ed è così che si perdono.

Solarino rischia di perdere una di queste tradizione, quella gastronomica decennale delle zippole di San Martino in piazza Plebiscito. L’amministrazione comunale ha, infatti, diffidato il maestro pasticcere Pippo Mangiafico a montare il suo usuale gazebo per le zippole nella piazza principale del paese per una questione di “decoro urbano”.

C’è rammarico e molta delusione nelle parole di uno dei più bravi pasticceri della provincia di Siracusa per questa decisione: “In passato – racconta Pippo Mangiafico – ho sempre fattole zippole in piazza, più per non perdere una tradizione che per soldi e, soprattuto, per attirare gente durante un periodo dell’anno morto, dove la sera in paese sembra esserci il coprifuoco. L’amministrazione comunale mi ha chiesto di montare un gazebo confacente con l’ambiente, ma le cose non si fanno con le parole. Ci vogliono investimenti e bisogna venirsi incontro e collaborare.Io personalmente mi sono sempre speso per la comunità, non negando mai il mio aiuto quando richiesto e cercando con pazienza e corettezza di fare al meglio il mio lavoro, creando lavoro ed oppurtunità per il paese. Ma adesso che non intravedo le dovute condizioni, mi vedo costretto a dire basta: Quest’anno niente zippole in piazza. Sono certo che i solarinesi e l’opinione pubblica tutta – conclude Mangiafico – sapranno ben cogliere il significato ed il valore umano e morale di questa mia triste decisione ma di fatto obbligatoria.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo