In tendenza

“No all’autonomia differenziata”, sabato manifestazione di protesta a Siracusa

I promotori del "No" alla riforma appena approvata al Senato consegneranno al Prefetto di Siracusa di un articolato documento che contiene le loro ragioni

La Cgil di Siracusa, insieme alla Rete “No alle autonomie differenziate” e ad un ampio cartello sociale di associazioni, comitati, istituzioni e partiti politici, sabato 27 gennaio 2024 a partire dalle 10, organizza in Piazza Archimede a Siracusa un presidio finalizzato ad esprimere il proprio dissenso rispetto al Ddl Calderoli.

La reale pericolosità di questo disegno rischia di spaccare l’Italia a metà aumentando ancora di più le diseguaglianze e i divari territoriali – commenta la Cgil in una nota -. Se il Sud sprofonda è a rischio l’unità della Repubblica e l’uguaglianza dei diritti per tutti. Per queste ragioni, ci rivolgiamo a  tutti i Sindaci dei Comuni della nostra provincia, a tutte le forze politiche e i rappresentanti delle nostre delegazioni regionali e nazionali e all’intera cittadinanza affinché una forte mobilitazione popolare possa fermare questo spregiudicato e divisivo progetto politico”.

Alla fine del presidio verrà consegnato al Prefetto di Siracusa un articolato documento sugli scenari sociali e le conseguenze economiche che tale progetto potrebbe causare al territorio.

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni