fbpx

Bollo auto, al via procedura esenzione per i redditi più bassi

Nonna Corradina, “dona” mascherine a Solarino e Augusta. Vittima del covid “guida” i nipoti nella solidarietà

Un gesto di solidarietà che racchiude un messaggio d’amore ricco di speranza, rivolto da chi non ce l’ha fatta verso chi ogni giorno combatte la stessa battaglia

Nonna Corradina

“La nonna Corradina dall’alto continua a dispensare amore”. E lo fa nel modo che, al momento, sembra essere il più utile: donando mascherine a chi ne ha bisogno. A un mese esatto dalla morte, avvenuta all’ospedale di Augusta a causa del covid-19, i nipoti di Corrada Liistro vogliono esaudire il suo ultimo desiderio; per celebrarla.

“Nessun bacio, nessun abbraccio, nessun ultimo saluto tra lei e il suo amato marito, né con gli adorati figli. Se n’è andata con una coroncina stretta al cuore, avvolta in un lenzuolo, nel silenzio più assordante. Non ha potuto avere un funerale e nemmeno oggi, nel giorno del trigesimo, è stato possibile avere una messa in sufragio” ricordano i nipoti che così per rendere omaggio alla nonna tanto amata, che non hanno potuto salutare come avrebbero voluto, fanno ciò che avrebbe fatto lei: “donare alla sua città, “San Paolo” 100 mascherine agli operatori che tutti i giorni rischiano la vita per offrire protezione ai propri concittadini, 100 mascherine agli operatori della Cri, anche essi quotidianamente impegnati nella difesa dei malati e 100 mascherine al suo angelo custode: l’amico Davide Spadaro, responsabile del centro covid di Augusta, il quale l’ha accompagnata con mano fin quasi all’ultimo dei suoi respiri, che saprà destinarli a chi ne ha bisogno” spiegano ancora i nipoti.

Un gesto di solidarietà che racchiude un messaggio d’amore ricco di speranza, rivolto da chi non ce l’ha fatta verso chi ogni giorno combatte la stessa battaglia. E anche se nonna Corradina non è riuscita a vincere la malattia ha lasciato, comunque, un segno indelebile nella sua comunità.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo