In tendenza

Noto, blitz dei Carabinieri nel quartiere dei “Caminanti”: sequestrate armi e denaro. Il 17enne è in coma

Le operazioni si stanno concentrando proprio nel quartiere in cui 2 giorni fa è stato ferito gravemente un minore

Dalle prime ore di oggi, a Noto, è in corso un massiccio servizio, con perquisizioni e posti di controllo, che vede l’impiego di oltre 200 Carabinieri, provenienti anche dalle altre provincie dell’Isola e con l’ausilio di militari dell’Arma della Compagnia di Intervento Operativo del 12° Reggimento “Sicilia”, del Nucleo Cinofili di Nicolosi e dello Squadrone eliportato Cacciatori di stanza a Sigonella.

Le attenzioni dei militari si stanno concentrando nel quartiere dei “Caminanti”, lo stesso in cui due giorni fa è stato ferito gravemente alla testa un minore.

Al momento sono state rinvenute diverse armi, relativo munizionamento ed ingenti somme di denaro. Sono al vaglio le posizioni di diversi soggetti.

“Situazione critica stabile molto grave, in aggiornamento costante”. Lo dice il direttore sanitario dell’ospedale “Garibaldi” di Catania, Giuseppe Giammanco, sulle condizioni del diciassettenne di Noto colpito ieri alla testa da un proiettile. Il ragazzo è in coma, conferma Giammanco, ribadendo che la Commissione sulla valutazione delle morti cerebrali “è stata messa in preallerta” già nella giornata di ieri.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo