In tendenza

Noto centro internazionale della cultura gay friendly e meta preferita del popolo Lgbt

Lo ha rivelato una ricerca della Geta, la Gay European Travel Association. Noto, le sue bellezze architettoniche e naturali, sono una delle mete preferite del popolo Lgbt (lesbian, gay, bisexual e transex). E una delle penne più importanti del quotidiano La Sicilia, Luca Ciliberti, sui dati della ricerca ci ha realizzato un articolo importante, corposo, ascoltando il sindaco Corrado Bonfanti e il suo vice Cettina Raudino. E ci ha realizzato anche un collegamento durante la notte dell’Infiorata, nella trasmissione Linea Diretta, dedicata proprio alla movida notturna nelle piazze più importanti dell’intera regione.

Noto è stata riconosciuta come centro internazionale della cultura gay friendly. Un tipo turismo che qualcuno, senza troppi giri di parole, ha voluto differenziare da un punto di vista economico. Perché dai dati della ricerca risulta che il popolo Lgbt abbia un potere d’acquisto piuttosto importante: i turisti gay americani, secondo alcune stime, spenderebbero più di 64 miliardi di dollari l’anno.

Noto è una città piccola ma in cui si trova praticamente tutto: dal mare, comprese spiagge per i naturalisti, alle colline, dall’architettura Barocca all’ambiente incontaminato. Fede e folklore, e anche quella movida notturna che, da contrada Calabernardo si è spostata in via Silvio Spaventa. E che il turismo gay sia una risorsa importante, lo si era capito già da diversi anni, ma bisogna stare attenti a usare etichette in maniera troppo precipitosa. A non fare differenze “economiche”, perché stando alle polemiche degli ultimi giorni, a Noto arrivano turisti, che siano Lgbt o no, dalle tasche diverse, a prescindere.

L’amministrazione comunale, nel frattempo, ha messo in cantiere un evento di tre giorni interamente dedicato alla cultura Lgbt, in programma tra fine luglio e inizio agosto, nel periodo in cui si registra la maggiore presenza di turisti gay in città, con tanto di grande festa di chiusura proprio in via Silvio Spaventa.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo