fbpx

“Occorre sicurezza nelle spiagge libere”: l’appello ai sindaci di Cna Balneari Siracusa

Tanti gli interventi per garantire il necessario distanziamento sociale oltre alle misure di disinfezione e riorganizzazione degli spazi

La stagione balneare è ai nastri di partenza e gli operatori sono pronti ad affrontare una stagione unica e complessa. Tanti gli interventi per garantire il necessario distanziamento sociale oltre alle misure di disinfezione e riorganizzazione degli spazi. Un lavoro attento che pone al centro il rispetto a la tutela dell’utente così da garantire serenità nella fruizione del mare, la nostra risorsa più importante ed irrinunciabile.

“A fronte di tanto impegno però – affermano Gianpaolo Miceli e Guglielmo Pacchione rispettivamente coordinatore e portavoce di CNA Balneari Siracusa – siamo molto preoccupati per la gestione delle spiagge libere nel territorio. Sappiamo che alcune amministrazioni hanno pianificato i servizi di salvataggio e controllo ma siamo consapevoli che larga parte della costa non verrà presidiata e per questo motivo auspichiamo in una soluzione rapida che garantisca controlli idonei a scongiurare pericolosi assembramenti che svilirebbero l’opera di tanti imprenditori che saranno assoggettati a numerosi controlli da parte di diversi enti. Sarà necessario l’operato della Protezione Civile o di altri soggetti con funzioni di steward nel rispetto delle norme”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo