In tendenza

Olimpiadi di Tokyo, Samuele Burgo sfiora la finale ma centra un ottimo nono posto conclusivo

L'atleta siracusano termina al quinto posto in semifinale e successivamente domina la finale B piazzandosi al nono posto conclusivo

Bicchiere sicuramente mezzo pieno per Samuele Burgo che nella notte italiana (tarda mattinata a Tokyo) sfiora l’impresa di centrare la finale olimpica ma si toglie la soddisfazione di vincere la finale B e piazzarsi al nono posto finale nella competizione a cinque cerchi.

Dopo la batteria e l’ottimo quarto di finale di ieri, oggi il giovane atleta siracusano era chiamato all’impresa nella semifinale del K1 1000 metri. Samuele Burgo, infatti, un po’ come accaduto nel giorno precedente da vita a una gara in piena rimonta e negli ultimi 250 metri da il massimo risollevandosi dalla coda del gruppo al quinto posto definitivo con il tempo di 3 minuti 25 secondi 673 millesimi, con un distacco di 2.731 dalla testa.

Un ottimo crono che però gli vale il quinto tempo e l’accesso alla finale B. Poco male perchè qui l’atleta aretuseo dà il meglio di se imponendosi nella “finalina” con il tempo di 3:26:169, piazzandosi al nono posto finale. La gara del singolo va quindi in archivio, ma l’Olimpiade di Samuele no.

Ora testa, braccia e cuore dedicati tutti al K2 1000 metri con Samuele Beccaro, con il duo azzurro che vuole e può ambire a centrare la finale A.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo