Pachino: 9° Inverdurata, concorso di mosaici vegetali, 12 e 13 Maggio

L’inverdurata alla sua 9° edizione nasce dalla voglia di rendersi utili, dal sentimento forte verso le proprie origini, dal dovere nei confronti della propria terra, dalla voglia di staccarsi di dosso quell’ immobilismo che ti rende incapace di pensare al bello.

L’inverdurata nasce per esaltare il territorio attraverso la valorizzazione, promozione, comunicazione dei prodotti agroalimentari protagonisti delle opere d’arte, frutto di un territorio che sa esprimere il meglio di sé grazie al particolare terroir presente in esso, quel microclima particolare che regala unicità ai suoi prodotti rendendoli straordinariamente importanti.

L’inverdurata nasce per sviluppare temi che abbiano un ventaglio culturale più ampio, temi che nascono dal prodotto stesso. E’ il prodotto che si racconta e ci racconta la sua storia, è il prodotto che riesce magicamente a dare importanza a noi stessi. Prodotto come immagine del territorio.

Per l’edizione del 2012 infatti, come tema importante che possa essere un alimento-elemento si è pensato al pane, prodotto della terra, alimento essenziale con il quale la terra ci nutre. Il pane generatore della vita e del nostro essere uomini e figli di una cultura radicata e consolidata da millenni di storia. Il pane esiste da sempre e percorrendo la sua storia un pò come quella del vino è possibile raccontare la nostra storia, quella delle civiltà del Mediterraneo diversificate da sfumature religiose ma comunque monoteiste.

Pachino, in quei tre giorni, sarà teatro di una rassegna in cui l’arte e la produzione agroalimentare si fondono coniugando tradizione italiana e mercato globale.

Si potranno ammirare mosaici di valore artistico, degustazioni raffinate, nei giorni di sabato 12 e domenica 13, di prodotti autentici del territorio, curate dagli chefs dell’Istituto Alberghiero di Pachino, esibizioni di artisti di strada,un torneo Rapid Play di scacchi la giornata di domenica , il sabato convegno” L’invenzione del pane quotidiano” di interesse scientifico culturale

Si potranno ammirare mosaici di valore artistico, degustazioni raffinate, nei giorni di sabato 12 e domenica 13, di prodotti autentici del territorio, curate dagli chefs dell’Istituto Alberghiero di Pachino, esibizioni di studenti dell’Istituto Giovanni Verga che si improvviseranno “Madonnari”,un torneo Rapid Play di scacchi la giornata di domenica , il sabato convegno” L’invenzione del pane quotidiano” di interesse scientifico culturale. Parteciperanno al convegno Franco Vescera detto l’archeologo del grano, il cuciniere errante Carmelo Chiaramonte che col suo intervento”La giostra dell’oro giallo: i semi del grano in cucina”ci farà senz’altro sognare, chiuderà i lavori i dottor Dario Cartabellotta.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo