In tendenza

Pachino, accusato di violenza sessuale su minorenne: condannato a 7 anni di carcere

L'uomo si trovava già ai domiciliari

Agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Pachino, diretti dal Commissario Capo, Marco Naccarato, hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica di Catania, nei confronti di un uomo di 71 anni, di origine ragusana, residente a Pachino, condannato in via definitiva a 7 anni reclusione, ma già dall’aprile del 2018 era agli arresti domiciliari, per reati di violenza sessuale nei confronti di una ragazza all’epoca minorenne.

La vicenda, che si è svolta a Pachino, risale al 2017, allorquando personale del Commissariato avviava le indagini dopo aver saputo che l’arrestato era solito girovagare in auto con una ragazza ed anche intrattenersi con la stessa all’interno dei locali di un’associazione di volontariato e beneficenza.

Con il coordinamento della Procura della Repubblica di Siracusa erano state attivate indagini di carattere tecnico che avevano pienamente riscontrato i sospetti inizialmente raccolti dagli investigatori, consentendo l’emissione, da parte del Gip del Tribunale di Siracusa, di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, successivamente mutata in arresti domiciliari.

Nei giorni scorsi l’epilogo giudiziario della vicenda, con la sentenza definitiva che ha giudicato inammissibile il ricorso presentato dai difensori del reo che è stato condotto in carcere.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo