Pachino, i Carabinieri denunciano due giovani per furto con strappo

Nel pomeriggio del 04 Settembre 2012, militari della stazione Carabinieri di Pachino, a seguito di immediata e proficua attivita’ d’indagine, deferivano in stato di liberta’ alla procura della republica presso il tribunale di Siracusa e presso il tribunale per i minorenni di Catania, G.P. di anni 18 e un ragazzo di anni 17 per il reato di furto con strappo avvenuto la mattina del precedente  2 settembre a Pachino ai danni di una signora di 52 anni.

In quell’occasione i giovani malviventi, a bordo di uno scouter rosso e privo di targa, hanno scippato la borsa della signora mentre la stessa era intenta a far rientro presso la propria abitazione. I militari dell’arma, ricevuta la denuncia da parte della vittima, hanno iniziato una accurata attivita’ di indagine, con numerosi appostamenti nei pressi dell’ufficio postale di pachino, in quanto la vittima teneva nella borsa un postamat col relativo codice pin.

Il giorno successivo allo scippo i due malviventi, a bordo dello stesso scouter rosso, si avvicinavano allo sportello postamat per effettuare un prelievo con il postamat della malcapitata. Giunti nei pressi e accortisi della pattuglia dei carabinieri che stava per fermarli, agevolati dal traffico cittadino, si davano alla fuga e dopo un breve inseguimento per le vie limitrofe abbandonavano lo scouter e proseguivano la fuga a piedi.

I militari della stazione Carabinieri di Pachino, riconosciuti i due giovani ragazzi, li rintracciavano nelle rispettive abitazioni, dove trovavano anche la refurtiva subito restituita alla donna. Le attivita’ d’indagine dei Carabinieri della stazione di Pachino continuano alacremente per verificare se i due denunciati possono essere responsabili di altri scippi avvenuti nel territorio del comune o cercare di rintracciare altri scippatori non trascurando assolutamente l’attivita’ di prevenzione con le pattuglie della stazione presenti costantemente nel territorio per prevenire reati contro la persona e il patrimonio.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo