fbpx

Pachino, la Cisl: “L’Asp attiverà l’Rsa, ma 29 lavoratori rischiano il posto”

I lavoratori della ditta Pfe (infermieri, OSS, ausiliari) attualmente prestano servizio a Lentini e Siracusa

La Residenza sanitaria assistenziale aprirà ma ci sono lavoratori che rischierebbero il posto – stando alle dichiarazioni della Cisl. L’appello del sindacato è rivolto a Salvatore Lucio Ficarra, il direttore generale dell’Asp di Siracusa e all’assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza “al fine – dichiarano il segretario generale, Daniele Passanisi, ed il responsabile del dipartimento sanità privata, Sebastiano Miceli, della Cisl Fp di Siracusa e Ragusa – di garantire la serenità dei 29 lavoratori della sanità privata e delle relative famiglie attraverso soluzioni utili a garantire la continuità lavorativa”.

Chiaramente, non si tratta di un allarme “preventivo” perché, evidentemente, c’è già sotto un progetto, in vista dell’apertura della Rsa a Pachino, che attende di aprire i battenti da più di 15 anni. Proprio la Cisl, a seguito di un confronto con l’Asp, ha dato la notizia della imminente apertura “che la Cisl Fp Ragusa Siracusa registra con estremo favore – si legge nel comunicato a doppia firma – un intervento sul territorio della zona sud nella logica di riequilibrio e distribuzione di tali specifici posti letto su scala provinciale in ragione della nuova rete ospedaliera”.

Ma… c’è un “però”, legato al destino di 29 lavoratori della ditta “Pfe” (infermieri, operatori socio sanitari, ausiliari) che attualmente coprono il servizio nelle Rsa di Lentini e Siracusa. Dagli indizi raccolti dalla Cisl, l’Asp starebbe pensando di destinare dipendenti pubblici nella struttura pachinese. Ciò vuol dire che i 29 lavoratori della ditta privata potrebbero perdere il posto di lavoro.

Per la Cisl Fp – continuano Passanisi e Miceli – sono forti le perplessità sulle reali possibilità, nel presente, di potere gestire un consistente numero di posti letto, a cui deve corrispondere immancabilmente l’erogazione di un servizio di assistenza, attingendo alle risorse umane interne all’azienda sanitaria provinciale di Siracusa in un momento storico nel quale si registra una importante carenza di personale sanitario”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo