fbpx

Riapertura di nidi e materne: approvate le linee guida per la ripresa delle attività

Pallamano Albatro, ecco il nuovo tassello: Tomas Valentin Cañete

Terzino centrale, è un argentino con passaporto portoghese. In bianconero arriva dalla squadra brasiliana del Taubatè, città dello stato di San Paolo

Tra rinnovi e acquisti la “nuova” Albatro prende sempre più forma in vista del prossimo campionato di A1. Dopo che nella giornata di ieri la formazione aretusea aveva annunciato un tris di conferme con Alessio Lo Bello, Zoe Mizzoni e Gabriele Sortino, oggi è il turno di un nuovo arrivo a Siracusa. Tomas Valentin Cañete, 21 anni, 1.88 di altezza, è il nuovo arrivo in casa ASD Albatro Teamnetwork. Terzino centrale, è un argentino con passaporto portoghese. In bianconero arriva dalla squadra brasiliana del Taubatè, città dello stato di San Paolo. Cañete viene considerato uno dei punti di forza della nazionale giovanile Argentina con la quale ha giocato gli ultimi mondiali.

Cañete è un giocatore che completa la nostra rosa e ci irrobustisce sia in attacco che in difesa– commenta coach Peppe Vinci – un’ottima ciliegina sulla torta. Devo dire che la società ha svolto un lavoro davvero di qualità, – continua il tecnico – Voglio ringraziare il Presidente Vito Laudani e tutto lo staff per aver supportato sin qui le mie scelte. Posso dire che questa è la mia squadra, adesso al lavoro, non vedo l’ora di partire con l’inizio ufficiale della preparazione, non ci poniamo limiti, mettiamoci a lavorare e traiamo il massimo dalle nostre potenzialità. Abbiamo tutti tanta voglia di emergere, siamo carichi di ambizioni. Se analizziamo il gruppo, – continua Vinci – abbiamo mantenuto la linea del nostro progetto di investire sui giovani. Sappiamo che sarà un campionato duro, aspettiamo il giorno di chiusura delle iscrizioni, dopo faremo le nostre considerazioni in vista della nuova stagione.”

Non vedo davvero l’ora di arrivare e iniziare il torneo – commenta Cañete dal Brasile – Voglio già incontrare i compagni e mettermi a disposizione della squadra. Voglio dare il massimo e vedere fino a che punto possiamo andare, cercando sempre di portare in alto il nome dell’Albatro.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo