fbpx

Pallamano Femminile: L’Handball Floridia In Difficoltà Al Cospetto Del Licata

Handball Floridia: Spada D., Moscatt, Pincio E.(2), Ilardo(8), Pincio I,
Marino, Greco, Lanzalotta, Lentinello(1), Renato(5), Raiti(3), Spada M., Figura, Cacciatore. All. Rosapinta

Licata: Bennici, Bianchi(1), Zappulla(2), Casano(1), Iacopinelli(1),
Porriello(7), D’Addeo(7), Carusotto, Castagna, Santamaria, Tothova(7), Consagra, Sanpito, Letro. All. Bona
Arbitri: Cannata, Di Grazia

Si è conclusa con una sconfitta la prima uscita dell’Handball Floridia contro un Licata organizzato e cinico su tutti i punti di vista.
Gara mai messa in discussione, fin dalle battute iniziali la squadra ospite ha dettato i suoi ritmi di gioco fatti soprattutto di atlete di grande esperienza.

Il primo tempo si è rivelato deludente, con un Floridia che non sapeva reagire alle avversarie che, a loro volta, sapevano invece difendere e poi ripartire con velocità.
Sulla chiusura si andava sul 9-15 per la squadra ospite.
Dopo questa prima parte insoddisfacente, Mr. Rosapinta ha cercato di mettere un pò d’ordine, richiamando le proprie atlete a fare più di squadra e non solo gioco individuale.

Nella ripresa le padrone di casa hanno iniziato forte con l’illusione di voler e poter recuperare l’incontro, ma un Licata ben motivato e con un pizzico di esperienza in più (in campo c’erano tre giocatrici che hanno militato nel campionato di A1 di qualche anno fa) portavano a casa i tre punti.
Il finale dice Handball Floridia 19 Licata 26.

“Partita archiviata – ha dichiarato il tecnico del Floridia Rosapinta – un’Handball Floridia in chiara difficoltà, purtroppo l’esperienza è quella che manca a questa squadra, per il resto è un gruppo ben consolidato su tutti i punti di vista, buona prova della nuova arrivata Renato e della rientrante Spada.
Era una gara difficile, lo sapevo dall’inizio, in questo momento la squadra ha varie infortunate da recuperare, dobbiamo lavorare tanto per metterci sullo stesso livello delle altre squadre. Io non do mai la partita persa in partenza, dobbiamo sempre crederci fino alla fine perché il campionato è lungo e insidioso. Adesso abbiamo uno stop di due settimane per poi riprendere col campionato a Palermo (ore 18:30) contro uno Scinà che, reduce dalla brutta sconfitta con la Puntese, vorrà riscattarsi”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo