In tendenza

Pallamano, l’Albatro vuole riabbracciare il pubblico: ultima d’andata sul campo di Rosolini

Il Pala “Pino Corso”, per il momento, non è purtroppo totalmente agibile e questo non consente l’accesso del pubblico

Si giocherà a Rosolini, sabato prossimo, con inizio alle ore 18, ASD Albatro Teamnetwork-Carpi, tredicesima e ultima giornata di andata della Serie A Beretta.

La società siracusana ha deciso di giocare al Palatricomi per consentire ai propri tifosi di seguire dal vivo una partita di campionato e chiudere l’anno insieme. Il Pala “Pino Corso”, per il momento, non è purtroppo totalmente agibile e questo non consente l’accesso del pubblico.

“I nostri tifosi non hanno mai fatto mancare il loro apporto – commenta il presidente dell’Albatro, VitovLaudani – ma, purtroppo, non hanno mai potuto farlo di presenza. Sono certo che a Rosolini saranno felici di sostenere la squadra impegnata in una partita importante per il campionato.

Oggi, intanto, riprende la preparazione in vista della gara di sabato prossimo. Da oggi il gruppo blu-arancio si butta alle spalle la bella, ma poco fortunata, prestazione di Sassari e concentra il proprio impegno sul Carpi.

Servirà la migliore Albatro della stagione, – commenta coach Peppe Vinci – i ragazzi lo sanno e metteranno in campo tutte le loro energie. Contenti di avere accanto il nostro pubblico. A Sassari abbiamo dimostrato che possiamo giocare contro chiunque e che i ragazzi sanno sacrificarsi. Lo faranno anche sabato perché con Carpi ci sarà da lottare e sudare fino all’ultimo secondo. Lo sport è uno spettacolo che senza pubblico è come una cena privata, per pochi intimi. Il palcoscenico della pallamano a Siracusa merita di più. Sono sicuro che Rosolini sarà orgogliosa dell’evento e saprà sostenerci per fare bene.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo