In tendenza

Pallamano, l’Aretusa chiude l’andata col Villaurea: “Spazio a chi ha giocato meno”

Dopo l'importante successo contro la Pallamano Palermo che ha permesso alla squadra di Andrea Izzi di raggiungere i rosanero al secondo posto a due lunghezze dalla capolista Alcamo, ultima fatica domenica in casa del Villaurea Palermo

Ultima di andata per l’Aretusa maschile in Serie B. Dopo l’importante successo contro la Pallamano Palermo che ha permesso alla squadra di Andrea Izzi di raggiungere i rosanero al secondo posto a due lunghezze dalla capolista Alcamo, ultima fatica domenica in casa del Villaurea Palermo.

Una sfida abbordabile sulla carta, della quale lo stesso coach Andrea Izzi non fa mistero: “La partita di domenica servirà per far fare minutaggio a chi ha giocato meno. Sarà utile partire forte e non ho dubbi che la squadra si comporterà di conseguenza, ma sarà un match che mi servirà per verificare coloro i quali hanno avuto meno spazio sinora. D’altro canto, questa sarà la quindicesima partita in due mesi, abbiamo giocato praticamente ogni tre giorni fra campionati vari con quasi lo stesso roster e ci sono elementi che hanno bisogno di riposo. Ho fatto altrettanto in settimana con la gara degli Under 17, soprattutto per far riposare chi ha giocato di più e allo stesso modo dare la possibilità a chi è sceso meno in campo, di fare più presenza”.

Aretusa che dopo il match con il Villaurea praticamente non si fermerà un attimo in questa sosta di Natale perché il 4 gennaio è previsto un recupero di campionato con l’Under 17, quindi l’8 o il 9 gennaio si svolgerà la Coppa Sicilia di Serie B maschile e la settimana successiva la società sarà impegnata con l’organizzazione del concentramento Under 20 della Youth League proprio a Siracusa. “Avremo quattro partite in sette giorni – ha concluso Izzi – e non permetterci qualunque sosta”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo