Pallanuoto, l’Ortigia vince contro la Lazio e centra la nona vittoria su undici gare in campionato

I biancoverdi chiudono così al secondo posto in campionato prima della sosta lunga. Si riprenderà a febbraio, quando a Siracusa arriverà la corazzata Recco

Foto Claudio Bosco

L’Ortigia centra la nona vittoria su undici gare in campionato e chiude al meglio il 2019. I biancoverdi non giocano la loro miglior partita, regalando alla Lazio metà del primo parziale e sbagliando molto soprattutto in difesa e in parità numerica. Gli uomini di Piccardo, apparsi meno reattivi del solito, nonostante l’avvio shock sono rimasti a galla affidandosi al loro grande carattere e alla loro superiorità tecnica  e passando in meno di un minuto dal potenziale 1-4 al 3-3 che ha riequilibrato la situazione.

Nel secondo tempo, l’Ortigia inizia a giocare meglio e completa la rimonta, chiudendo con una rete di vantaggio. La Lazio però non molla e nel terzo parziale resta agganciata ai biancoverdi raggiungendo il pareggio (9-9). Nell’ultima frazione, però, l’Ortigia allunga e chiude i giochi con la doppietta di Rossi, oggi indubbiamente il migliore in campo, sia per i 4 gol realizzati che per la prestazione complessiva. I biancoverdi chiudono così al secondo posto in campionato prima della sosta lunga. Si riprenderà a febbraio, quando a Siracusa arriverà la corazzata Recco.

Questo il commento del tecnico dell’Ortigia, Stefano Piccardo, nel post partita: “abbiamo avuto una reazione importante dopo il primo tempo, che è stato faticoso. Abbiamo sbagliato l’approccio nella prima parte, prendendo 4 gol stupidi. Non abbiamo giocato bene la fase difensiva, visto che in parecchie situazioni non abbiamo coperto adeguatamente il portiere, e poi abbiamo preso tanti gol su nostre ripartenze, controfalli in attacco, 1 contro 0 fatti da loro. Poi ci sono stati qualche forzatura e qualche contropiede strappato. Da questo punto di vista bisogna lavorare ancora. Ad ogni modo, questa partita era importante giocarla per portare a casa il risultato. Ci siamo riusciti, poi con calma ci metteremo a tavolino per capire dove migliorare il nostro gioco, perché c’è sicuramente da migliorare”.

Qualche elemento positivo, però, si può individuare anche in una gara come questa: “Come note positive – afferma Piccardo – direi che va sottolineata la reazione della squadra. Inoltre, mi è piaciuto molto l’ultimo tempo, soprattutto mi è piaciuto Rossi, che ha giocato in anticipo, ha segnato, ha fatto una gran partita e merita una menzione speciale. Poi anche la circolazione del pallone è stata più rapida del solito, segno che siamo migliorati sotto questo aspetto. Ad esempio, nell’occasione dell’uomo in più sbagliato con Ferrero, la palla girava a 100 all’ora, molto alta, con lo schema fatto bene, anche se poi abbiamo sbagliato la conclusione”.

Adesso arriva la lunga sosta e la squadra potrà rifiatare un po’, dopo questo avvio molto positivo: “Si chiude una fase ottima – conclude il tecnico biancoverde – e siamo soddisfatti di quel che abbiamo fatto. In settimana analizzeremo gli errori con calma. Ci alleneremo fino al 18 dicembre, poi andremo un po’ in vacanza, quindi riprenderemo ai primi di gennaio per prepararci alla seconda fondamentale fase della stagione”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo