fbpx

Covid 19: atterrato un carico di 40 tonnellate di dispositivi acquistato dalla Regione

Nuova ordinanza della Regione Lombardia: per uscire obbligo di mascherine o viso protetto

Pallanuoto Ortigia, domani sfida allo Sport Management per blindare il terzo posto

Seconda partita di un ciclo di ferro che vedrà sabato i biancoverdi impegnati in Romania per la semifinale d'andata di Euro cup

Foto di Simona Amato

Grande sfida domani pomeriggio alla “Paolo Caldarella” di Siracusa. Alle ore 15 scenderanno in acqua l’Ortigia, terza in classifica, e la Sport Management, quarta a due punti di distacco. Un altro match importante e difficile per i biancoverdi nella settimana della semifinale europea contro i rumeni dell’Oradea (si gioca sabato alle 18 in Romania) La Sport Management arriva Siracusa con la voglia di riscattare la sconfitta dell’andata e di riprendersi la terza posizione persa due settimane fa, quando i “mastini” sono stati sconfitti dal Savona e sorpassati proprio dall’Ortigia, vincente a Posillipo. La squadra di Piccardo cerca un allungo importante che dia anche la carica per affrontare al meglio la trasferta di coppa. Per il tecnico biancoverde ancora qualche problema di formazione da risolvere, visto che La Rosa è ancora out e Di Luciano è in forse, ma la squadra è concentrata e le motivazioni sono fortissime.

Mister Stefano Piccardo ci presenta gli avversari: “Sicuramente sarà un impegno arduo, perché la Sport Management è una squadra che sta giocando un’ottima pallanuoto, come accade sempre alle squadre di Baldineti. Una bella pallanuoto, innovativo con idee di gioco valide e una buona aggressività. Devo dire che hanno nella loro difesa e nel contropiede la loro parte migliore.

Piccardo ci spiega cosa dovranno fare i suoi per cercare di contrastare i lombardi: “Dovremo cercare di essere attenti nella fase di attacco e stare molto concentrati in fase di transizione difensiva dove loro sviluppano il loro potenziale offensivo. Da questo punto di vista bisognerà che la squadra offra una prestazione all’altezza della situazione”.

L’allenatore dell’Ortigia, infine, parla anche del ciclo impegnativo che attende la sua squadra: Questa settimana sarà molto intensa, con due partite contro due grandissime squadre. Poi ne inizierà un’altra ugualmente impegnativa, con la trasferta di Palermo e con le finali di coppa Italia. A seguire, la settimana ancora successiva, avremo il ritorno con l’Oradea e la partita interna contro Savona. Dovremo cercare di arrivare pronti mentalmente e sperare di aver lavorato bene fisicamente, per superare questo ciclo di partite. Dovremo affrontarle senza lasciarci distrarre dal match successivo, ma pensando a un avversario per volta. Credo che sia il miglior modo di prepararsi a questi eventi che si susseguono l’un l’altro in così poco tempo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo