Arriva “WhatsApp SiracusaNews”: per le segnalazioni dei lettori, basta un messaggio

In tendenza

Pallavolo, Eurialo Siracusa sconfitta in casa dall’Agira

L’Eurialo Siracusa, fresca di promozione in serie C, si arrende alla Solparharm Agira, che espugna il PalaCorso con il punteggio di 3-1 nella penultima giornata di pallavolo femminile serie D

L’ultima uscita casalinga della stagione coincide con la prima sconfitta tra le mura amiche. L’Eurialo Siracusa, fresca di promozione in serie C, si arrende alla Solparharm Agira, che espugna il PalaCorso con il punteggio di 3-1 nella penultima giornata di pallavolo femminile serie D. La capolista aretusea, priva di Bennardo e Iemulo, oltre che del suo tecnico Italia (a casa con la febbre) ha giocato al di sotto delle sue possibilità contro un avversario ben più motivato perché in corsa per i playoff. Nel primo set ospiti sempre in vantaggio e primo pari Eurialo sul 17-17.

Poi la Solparharm accelera e chiude 25-20. Nel secondo set le aretusee reagiscono e lasciano solo 10 punti alle avversarie. Terzo e quarto parziali sono molti combattuti, con scambi lunghi e appassionati. Ad avere la meglio, in entrambi i casi è la formazione ospite che, nel terzo set, la spunta 26-24 (dopo essere stata sotto 23-20) e nel quarto riesce ad avere la meglio 25-23, recuperando dal 22-20. Per l’Eurialo una sconfitta indolore contro una squadra di buon livello, che ha saputo sfruttare tutti gli episodi a suo favore. Domenica prossima ultima di campionato a Carlentini.

GIOVANILI – Nel concentramento S3 del Comitato Montiblei, questa mattina a Ragusa la squadra del primo livello dell’Eurialo ha battuto in finale per 2-0 Comiso, qualificando per le finali regionali, che si disputeranno domenica prossima a Marsala. Buona anche la performance delle bambine del secondo livello che, per poco, non hanno emulato le compagne. Soddisfatto il coordinatore del settore giovanile Raffaele Moscuzza: “Abbiamo centrato un altro obiettivo importante e siamo contenti. Le nostre piccole hanno dimostrato ancora una volta di essere brave e mi auguro che continuino così. I meriti sono anche delle nostre due allenatrici Miriana Di Mare e Lidia Drago”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo