In tendenza

Paolo Sanzaro: Rigassificatore, Progetto Irripetibile

 “Punto di forza della politica energetica per lo sviluppo sostenibile in Sicilia” Così si esprime Paolo Sanzaro, Segretario Generale della UST Cisl siracusana che, in linea con il sindacato regionale chiede al Presidente della Provincia Regionale di Siracusa la convocazione di un tavolo tecnico aperto alle deputazioni parlamentari nazionale e siciliana ed al sindacato. Un’azione comune per sollecitare, subito dopo, il Presidente Lombardo”.


“La tecnologia di espansione del gas – sottolinea il leader cislino – offrirebbe una leva di riequilibrio dell’anomala struttura produttiva della regione, in campo energetico. Basti pensare che, come ribadito recentemente da autorevoli tecnici, la Sicilia regge la propria economia, per il 96,04% sulla produzione di energia termoelettrica; per il 3,35% sulla produzione idroelettrica; per lo 0,61% appena, su fonti rinnovabili.

Ecco quindi l’esigenza di rivedere e diversificare il piano energetico regionale – aggiunge Sanzaro – e tra le alternative c’è anche il gas. Un elemento che è in grado di generare una catena del freddo con indiscutibili benefici per l’agricoltura e la pesca”.


Il pronunciamento della Regione, come ricordato da Paolo Sanzaro, è l’ultimo necessario atto per l’avvio dei lavori.

“Dobbiamo tenere accesi i riflettori su questo progetto – aggiunge ancora il segretario Cisl – sottolineando gli aspetti che, attraverso le nuove tecnologie ed i metodi di costruzione, assicurano sicurezza e rispetto per l’ambiente.

Questa provincia ha bisogno adesso di una nuova stagione – conclude Sanzaro – Una stagione di rilancio e di sviluppo. Dobbiamo però superare quella politica improduttiva dei no a tutti i costi. Il rigassificatore è sicuramente il primo progetto che può essere condiviso sul territorio; politica, istituzioni, forse sociali hanno la capacità per avviare una nuova stagione”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo