In tendenza

Pedalare tra le bellezze dell’Isola: il Giro della Sicilia arriva anche a Siracusa

L'iniziativa fin dagli albori intende celebrare lo sport su due ruote, che emoziona e appassiona a ogni età, ma anche un turismo del paesaggio che in Sicilia trova la sua destinazione ideale

Un chiaro invito ad esserci e a pedalare lungo “un mare di montagne”. È in arrivo una… domenica bestiale! L’8 maggio infatti prende il via la quarta edizione del Giro della Sicilia, la prima gara cicloturistica amatoriale a tappe in programma nuovamente nel Sud Est della Sicilia fino al 13 maggio.

La manifestazione, organizzata dal GS Mediterraneo, presieduto da Guido Grasso, sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana, già in pochi anni ha raccolto grande entusiasmo da parte di ciclisti e appassionati, non solo Italiani.

Alla base del suo successo, una felice combinazione, mantenuta nelle diverse edizioni che si sono susseguite, di tratti cronometrati e tratti cicloturistici, perché chi voglia sfidarsi nella competizione non debba rinunciare al piacere del percorso.

L’iniziativa fin dagli albori intende celebrare lo sport su due ruote, che emoziona e appassiona a ogni età, ma anche un turismo del paesaggio che in Sicilia trova la sua destinazione ideale.

Per questo si è voluta dare la possibilità di seguire anche solo una o due tappe del giro, anticipando l’apertura delle prenotazioni per consentire agli interessati di aver un posto assicurato sulla griglia di partenza con un modesto contributo.

La prima tappa si trasforma fin da subito in festa grazie alla formula “Domenica del Giro”, con partenza domenica 8 maggio dal Lido Marina di Noto, al costo di iscrizione di appena 30 euro. Chi invece volesse sperimentare le due tappe di domenica 8 e lunedì 9 maggio, avrà diritto ad un accesso ulteriormente ridotto di 50 euro per il “Giro corto”.

La manifestazione cicloturistica, che torna ad avere come testimonial il ciclista siciliano Giampaolo Caruso, si snoda lungo un itinerario particolarmente suggestivo, a cominciare dall’inedito starting point, in riva al mare appunto a Marina di Noto.

Tra piccoli borghi e bellezze naturalistiche, si è voluto fare di ogni tappa un viaggio a sé stante, che diventa tassello nell’esplorazione delle meraviglie della Sicilia Sud Orientale tra le province barocche di Siracusa e Ragusa. Cinque in tutto le tappe previste: Buscemi, Palazzo Acreide, Ispica, Pantalica e infine Ortigia.

Per garantire la totale sicurezza della manifestazione, la cicloturistica sarà svolta a velocità controllata dietro una macchina, mentre la gara su tratti cronometrati verrà svolta all’interno di strade chiuse e al termine delle corse verrà stilata una classifica sulla somma dei tempi ottenuti.

Il regolamento di partecipazione e le informazioni su iscrizioni per il “Giro della Sicilia” 2021 sono consultabili sul sito www.girodellasicilia.com.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo