In tendenza

Penisola Magnesi: Sequestrato Un Pescato Illegale

Un bel piatto di spaghetti ai ricci di mare è quasi un lusso con i tempi che corrono.
Sia a casa che al ristorante condire della pasta alla polpa di echinoderme, è questo il nome scientifico, può costare veramente molto.
Il prezzo di un bicchierino di polpa comprato al mercato varia dai 10 ai 13 euro e ci si possono condire due al massimo tre piatti.

Allora perché non procurarsi da soli la materia prima?
Basta una muta, considerata la stagione fredda, un boccaglio ed un cesto per poter raccoglier massimo 50 ricci. Sono questi i parametri della pesca amatoriale, quella legalmente ammessa. Non è concesso l’uso dell’erogatore che permetterebbe una sosta più lunga sottacqua e sono fissati i limiti di quantità per assicurare la sopravvivenza della specie.

A controllare il tutto c’è la Squadra Nautica della Questura. E proprio ieri è intervenuta sul litorale in località Penisola Magnesi dove ha sorpreso un trasgressore che con autorespiratore e muta aveva pescato ben 500 ricci. Al pescatore, 58 anni e di cui non è stato comunicato il nome, è stato contestato l’illecito amministrativo, sequestrata l’attrezzatura ed il pescato è stato ributtato a mare.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo