Arriva “WhatsApp SiracusaNews”: per le segnalazioni dei lettori, basta un messaggio

In tendenza

Peppe Germano è il nuovo sindaco di Solarino. Oggi la proclamazione e la nomina della Giunta

Questa mattina è avvenuta la proclamazione davanti ai presidenti di sezione e a un folto pubblico, nell’aula consiliare del palazzo municipale

Peppe Germano è ufficialmente il nuovo sindaco di Solarino. Questa mattina è avvenuta la proclamazione davanti ai presidenti di sezione e a un folto pubblico, nell’aula consiliare del palazzo municipale.

“Io mio più grande ringraziamento va ai cittadini di Solarino che hanno deciso, il 12 giugno, di voltare pagina e di far sì che la mia coalizione potesse vincere le elezioni – ha detto subito dopo aver ricevuto la fascia tricolore –. Iniziare una nuova fase in un momento così complicato per le istituzioni sarà un impegno gravoso. Le condizioni che troviamo al comune non sono le migliori possibile ma questo non ci scoraggia, anzi, ci dà la grinta giusta per far risorgere Solarino. Crediamo che 5 anni possono essere tanti, ma per il lavoro che vogliamo fare potrebbero risultare pochi. Oggi inizia un percorso che spero sia di serenità, non abbiamo più voglia di fare campagna elettorale, è finita, vogliamo solo lavorare per i nostri concittadini. Non importa chi mi ha votato e chi no, oggi siamo tutti solarinesi e io ritengo di essere il sindaco di tutti”.

Le ultime parole prima di congedarsi per nominare la Giunta, il neo sindaco le ha riservate ai dipendenti comunali “che mi hanno accolto con il sorriso – ha ammesso –, senza di loro sarà impossibile attuare il programma quindi l’invito e quello di starmi accanto e di aiutarmi in questo percorso. Cercheremo di dare gli indirizzi corretti affinchè la macchina amministrativa possa svolgere il giusto ruolo. La politica ha il dovere di stare accanto a chi soffre e Solarino ha delle sacche di povertà consistenti ed è da qui che vogliamo partire. Mi sono spesso lamentato del fatto che la città non sia più viva: tornerà ad esserlo, tornerete a sentire musica, anche il rumore, ma questa città deve rinascere e deve farlo dalle proprie ceneri”.

Insieme con il primo cittadino si sono insediati anche i 4 assessori: Francesco Barbagallo (Attività produttive, Servizi cimiteriali, Polizia municipale), Michele Gianni (Lavori pubblici, Manutenzione, Ambiente), Francesca Oliva, nominata anche vicesindaco (Sport, Spettacolo, Pubblica istruzione, Politiche giovanili) e Ivana Pizzo (Cultura, Servizi sociali, Pari opportunità). Il sindaco tiene per sé alcune rubriche (Bilancio e tributi, Ricerca fondi europei, Comunicazione, Rifiuti).


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo