In tendenza

Percepiva il Reddito di Cittadinanza ma faceva anche il meccanico in “nero”, denunciato un 55enne

Dagli accertamenti è emerso che l'operaio riceveva un sussidio del valore complessivo di 500 euro al mese oltre a percepire il reddito in nero da parte del datore di lavoro

Percepiva il reddito di cittadinanza come disoccupato ma, intanto, lavorava “in nero” in un’impresa artigianale. Un operaio di 55 anni, di Francofonte, in provincia di Siracusa, è stato denunciato dalla Polizia Stradale. Gli operatori lo hanno sorpreso al lavoro durante un controllo mirato agli esercizi pubblici.

Nell’ambito delle attività ispettive tese al controllo delle imprese artigianali del settore automobilistico, è emerso che l’operaio prestava la propria opera abusivamente, sprovvisto di ogni copertura previdenziale e assicurativa, pur essendo destinatario di reddito di cittadinanza.

Dagli accertamenti è emerso che l’operaio riceveva un sussidio del valore complessivo di 500 euro al mese oltre a percepire il reddito in nero da parte del datore di lavoro. Entrambi sono stati segnalati per omessa comunicazione della variazione del reddito e/o del patrimonio alla Direzione Provinciale dell’Inps di Siracusa ed alla Procura della Repubblica del Tribunale di Siracusa.

Il datore di lavoro è stato denunciato per “intermediazione illecita e sfruttamento della manodopera in cambio di una retribuzione sottopagata” oltre alle sanzioni amministrative previste dalla normativa vigente.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo