fbpx

Bollo auto, al via procedura esenzione per i redditi più bassi

PM10 Da 21 Giorni Sopra I Limiti: E’ Ancora Allarme Inquinamento

Salgono i dati sull’inquinamento atmosferico: per il ventunesimo giorno consecutivo concentrazioni nell’aria di Pm10 superiori ai 50 microngrammi per metro cubo. Continuano le limitazioni al traffico.

L’allarme inquinamento si pone sempre più al centro del dibattito pubblico. I dati registrati allarmano e conducono al rimedio estremo, ossia il blocco totale del traffico.

Le ultime rilevazioni hanno accertato valori al di sopra dei limiti previsti. Ieri è stato il ventunesimo giorno consecutivo in cui le quattro stazioni cittadine di rilevamento hanno accertato una concentrazione nell’aria di Pm10 superiori ai 50 microngrammi per metro cubo fissati per legge a tutela della salute delle persone.
Nel dettaglio i valori medi di ieri, lunedì 3 novembre, sono stati: Acquedotto ha raggiunto il 78 (contro il 73 di domenica), Bixio il 137 (precedente 119), Specchi il 133 (precedente 123) e Teracati il valore medio più alto di tutti, il 194 (predente 163).

“La rete di rilevamento dell’inquinamento atmosferico dell’aria urbana di Siracusa – spiega Doretta Pantano, funzionaria responsabile del servizioè in funzione dal 2002 ed è costituita da sei stazioni di monitoraggio: una di “Tipo A” (Acquedotto) che è quella di base, in grado di registrare i valori di fondo in quanto poco influenzata dal traffico urbano; due di “Tipo B” (Bixio e Specchi) situate in zona ad elevata densità abitativa; due stazioni sono di “Tipo C” (Teracati e Tisia) situate in zone a traffico intenso; una stazione, infine, è di “Tipo D” (Scala Greca), è situata in periferia ed è finalizzata alla misurazione degli inquinanti fotochimici ed alla rilevazione dei parametri meteoclimatici quali vento, temperatura, radiazione solare, pressione, pioggia.

Il sindaco, Roberto Visentin, con due apposite ordinanze ha disposto già da ieri il blocco totale della circolazione nella giornata di domenica 9 novembre dalle 9 alle 18 e la modifica dei confini della “zona blu”.

“I dati rilevati nel corso degli ultimi anni – conclude la Pantano – evidenziano superamenti ai valori di PM10, la cui concentrazione nell’aria urbana viene rilevata nelle Stazioni di Acquedotto, Bixio, Specchi e Teracati”.

Si ricorda che il blocco totale, all’interno della “zona blu”, riguarda tutti gli autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori, tranne quelli adibiti a pubblico servizio. Restano esclusi dal divieto inoltre gli autoveicoli ad emissione nulla (motori elettrici) e quelli con motore alimentato a metano o gpl in possesso del relativo certificato di conformità dei gas di scarico ai limiti di emissione.

Rimane infine in vigore il provvedimento che vieta ai veicoli non catalizzati di circolare in tutto il territorio urbano, escluse le frazioni di Belvedere e di Cassibile.
 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo